Partito democratico appoggia la candidatura a sindaco del comandante di Alassio Parrella a sindaco - IVG.it
Elezioni a diano marina

Partito democratico appoggia la candidatura a sindaco del comandante di Alassio Parrella a sindaco

Gli avversari al momento sono il vicesindaco uscente Cristiano Za Garibaldi per “Cambiamo” e il generale Marcello Bellacicco

Parrella

Alassio/Diano Marina. Nei giorni scorsi il comandante della polizia locale di Alassio, Francesco Parrella, aveva annunciato ufficialmente la propria candidatura alla carica di sindaco di Diano Marina, ora arriva l’appoggio del Partito democratico.

“Da quando siamo saliti con l’elezione di Marco Ghirelli in minoranza abbiamo pensato che la prossima sfida fosse quella di contribuire a costruire un progetto civico, nel quale molti potessero riconoscersi, per poter ambire fattivamente ad amministrare Diano Marina e progettare insieme il nostro futuro, per fare della nostra bella “Dian” un luogo più bello in cui vivere e lavorare”, scrive in una nota la sezione dianese del Partito democratico.

“Nella persona di Francesco Parrella – prosegue il comunicato – nella sua candidatura a sindaco e nella lista civica ‘Diano Domani’ ritroviamo la forza e il coraggio che serve oggi per cogliere nuove opportunità e per vincere insieme indossando con fierezza i colori di Diano Marina, senza bandierine di sorta, costruendo una città più forte, più competitiva, più solidale e più unita. Siamo al fianco di Francesco con orgoglio, passione e coraggio, per superare le sfide che ci attendono e per ideare la nostra Diano di Domani”.

In “Diano Domani”, lista promossa da Roberto Ardissone e Roberto Manduca, è destinato a confluire anche l’attuale gruppo di minoranza “Diano Riparte” dell’ex sindaco Angelo Basso.

Gli avversari di Francesco Parrella, secondo le ultime indiscrezioni, dovrebbero essere il vicesindaco uscente Cristiano Za Garibaldi per “Cambiamo” e il generale Marcello Bellacicco.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.