Parcometri di Savona, 15 macchinette presto sostituite con altre prese "a noleggio" - IVG.it
Novità

Parcometri di Savona, 15 macchinette presto sostituite con altre prese “a noleggio”

Sarà possibile pagare con l'App sia con i nuovi parcometri che con quelli che non verranno sostituiti

Parcometro Savona

Savona. Nei primi giorni di luglio saranno sostituiti i 15 parcometri del centro di Savona che, ormai da mesi, funzionano male o che sono totalmente fuori uso. E’ stata approvata in giunta la pratica che prevede di ottenere attraverso un contratto di noleggio di lungo periodo con possibilità di riscatto i nuovi apparecchi.

La proposta è stata presentata alla giunta dall’assessore al bilancio Silvano Montaldo: “Favoriranno il pagamento con metodi innovativi, sia carta che bancomat ma soprattutto ci sarà la possibilità di pagare attraverso l’App scaricata sul proprio smartphone”. Non sarà una prerogativa esclusiva dei nuovi parcometri ma è un sistema di cui verranno dotati anche quelli di seconda generazione.

Se il piano presentato inizialmente, bocciato con i voti contrari della Lega, prevedeva un aumento di 0,10 euro della tariffa oraria, la proposta approvata oggi non prevede alcun rincaro. “La prossima giunta – spiega l’assessore al bilancio Silvano Montaldo – potrà scegliere se continuare con il noleggio o acquistarli definitivamente entro i tre anni previsti dal contratto”. Al momento, quindi, ogni mese, il Comune pagherà una cifra “abbastanza modesta”.

La situazione dei parcometri aveva scatenato le polemiche sia tra i rappresentati politici che tra i cittadini che si trovavano quotidianamente a combattere contro l’inefficienza di questi apparecchi: “A Savona siamo rimasti al paleolitico anche con i parcometri”, aveva tuonato qualche giorno fa il consigliere pentastellato Manuel Meles.

“Mille simbolini di circuiti vari, addirittura il contactless e Apple Pay (ma non funziona nessuno dei due). Poi quando dovete premere il verde per il pagamento siete fregati. Il tastino che dovrebbe essere a sfioro viene ormai letteralmente sfondato dagli utenti nella speranza di avere quel maledetto ticket”.

“Un parcometro sì e uno no accetta le carte – continua Meles -, se siete fortunati nei 20 minuti che girate per pagare 15 minuti di parcheggio forse non vi fanno sanzioni. Oltre al danno la beffa. Non solo la difficoltà di riuscire a pagare ma anche il rischio di prendere una multa nel tempo necessario per riuscire a usare la macchinetta, come era successo a una signora che lo aveva raccontato a IVG: “Non è giusto, l‘Ata non mi ha permesso il pagamento del ticket e devo pagare comunque la multa. Ripeto non è giusto”.

leggi anche
parcometri
Commento
Vergogna a Savona: molti parcometri sono rotti ma si rischia la multa mentre si cerca quello funzionante
parcheggi savona centro
Una giunta allo sbando
Savona, troppi parcometri rotti, li cambiano ma vogliono farli pagare a noi

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.