Nautilus di Varazze, investimenti e concessione più lunga per tornare agli antichi fasti: la proposta di Bozzano in Regione - IVG.it
Odg

Nautilus di Varazze, investimenti e concessione più lunga per tornare agli antichi fasti: la proposta di Bozzano in Regione

Simbolo per decenni della movida varazzina, ora abbandonato

Varazze. Un ordine del giorno in Regione per sciogliere il nodo ”Nautilus”, simbolo per decenni della movida varazzina, ora abbandonato allo scorrere del tempo. Imponente, spicca sul mare.

Quante storie porta con sé, un passato fatto di belle serate, gioventù, vita. Un presente di solitudine, un futuro di incertezza. Ma Varazze lo rivuole agli antichi fasti. Per questo il consigliere regionale Alessandro Bozzano da tempo sta cercando di muovere le acque. L’ultimo passo? Quello di un ordine del giorno in Regione per affrontare la questione sul destino della struttura dal nome leggendario.

Ultimo baluardo di Varazze, prima dei Piani di Invrea. Pezzo di passato in una città che sta cambiando volto. “Per richiamare imprenditori che vogliano investire sul Nautilus bisogna per lo meno aumentare il tempo della concessione demaniale: portando gli attuali venti, a quarant’anni. Proprio per incentivare gli eventuali investitori”. Così Alessandro Bozzano che aggiunge “non dimentichiamoci che all’interno del Nautilus c’è una stazione di pompaggio che serve l’intera cittadina. Quindi un’opera da riqualificare in tutti i sensi”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.