Movida "calda" nel savonese: una denuncia per lesioni, esercente sanzionato per vendita di alcol a minori - IVG.it
"pattuglione"

Movida “calda” nel savonese: una denuncia per lesioni, esercente sanzionato per vendita di alcol a minori

Notte brava per gruppi di giovani e controlli a tappeto della polizia

Polizia di Stato notte generica

Savona. Pattuglione notturno da parte della polizia di Stato, non senza interventi da parte degli agenti. Oltre ai controlli stradali e nelle zona considerate più critiche, i poliziotti sono dovuti intervenire per liti e zuffe del sabato sera, che hanno riguardato per lo più giovani.

Un episodio è avvenuto nella Darsena a Savona a seguito di un litigio tra due ragazze: dalle parole si è passati alle mani, con il successivo “supporto” dei rispettivi fidanzati. Alla fine uno dei ragazzi coinvolti è stato colpito alla testa da un casco: soccorso dai sanitari è stato trasportato all’ospedale San Paolo, con diversi giorni di prognosi.

Tutti sono stati identificati dalla pattuglia: a seguito degli accertamenti investigativi per l’aggreessore scatterà una denuncia per lesioni personali.

Altra lite ad Alassio: otto ragazzi in vacanza in riviera hanno avuto un diverbio con altri quattro giovani nordafricani. Il gruppo di vacanzieri stava aspettando l’arrivo del treno alla stazione ferroviaria alassina quando sono stati avvicinati dall’altro gruppo di magrebini che hanno cercato di impossessarsi di un cellulare. Uno dei 18enni italiani è stato colpito al volto.

Una ragazza ha fatto poi scattare l’allarme, ma all’arrivo della polizia i quattro stranieri sono fuggiti rapidamente, facendo perdere le loro tracce. Per il tentativo di furto e l’aggressione si attende la formalizzazione di una denuncia per procedere con le indagini del caso.

Nell’ambito dei controlli sul territorio i poliziotti hanno sorpreso il gestore di un bar del centro alassino a vendere bevande alcoliche a minori: l’esercente è stato sorpreso in flagranza dagli agenti, impegnati nei controlli, e per lui scatterà la relativa sanzione, oltre ad una segnalazione alla Prefettura in caso di altri provvedimenti per il locale.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.