Migliorano le condizioni della 34enne di Alassio vaccinata con Astrazeneca: trasferita in ematologia - IVG.it
Sollievo

Migliorano le condizioni della 34enne di Alassio vaccinata con Astrazeneca: trasferita in ematologia

Aveva ricevuto la prima dose del farmaco il 27 maggio, poi il ricovero per malori e l'intervento per rimuovere alcuni trombi addominali

terapia intensiva coronavirus covid gaslini

Genova/Alassio. E’ in miglioramento costante la 34enne di Alassio che si era vaccinata il 27 maggio scorso con AstraZeneca, e che, per gli effetti negativi della prima somministrazione, era stata ricoverata all’ospedale San Martino di Genova.

La 34enne era stata operata la scorsa settimana con “eccellenti risultati” – dicono dall’ospedale – sottoposta a a fibrinolisi di alcuni trombi presenti nella parte venosa del circolo epatico. Le buone notizie arrivano dalla terapia intensiva diretta dal professor Pelosi: la donna è stata dimessa dal reparto e trasferita in ematologia.

La paziente era arrivata al San Martino non molto tempo dopo il ricovero di Camilla Canepa, deceduta per l’emorragia legata alla trombosi. Entrambe, anche se in due giorni diversi, avevano aderito all’open day per i vaccini cold di Regione Liguria.

leggi anche
Generica
Situazione
Ricoverata con piastrine basse: resta in terapia intensiva la 34enne alassina vaccinata con Astrazeneca
camilla vaccino
Elementi
Morta a 18 anni dopo Astrazeneca, Camilla Canepa soffriva di malattia autoimmune del sangue e assumeva due farmaci ormonali
camilla canepa draghi
Intervento
Camilla morta a 18 anni dopo AstraZeneca, Draghi: “Non doveva succedere, ma ora avanti coi vaccini”
vaccino
Condizioni
Resta in ospedale la 34enne di Alassio vaccinata con AstraZeneca, ma continua a migliorare

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.