Futuro

Giornata dell’Ambiente, le filiere agricole protagoniste della svolta “green”

Dalla produzione agroalimentare al settore energetico, passando per lo sviluppo del turismo verde e delle filiere corte

turismo green

Liguria. La sfida del Green Deal europeo, così come gli obiettivi dell’Agenda 2030, vede in prima linea le filiere agricole, che chiedono strumenti e risorse adeguate per affrontare la transizione verde puntando su innovazione, ricerca e nuove tecnologie.

L’agricoltura oggi pesa solo il 7% circa sul totale delle emissioni prodotte che si riversano sull’ambiente, un impegno sulla strada della sostenibilità che in Italia va avanti da anni. Diminuisce, infatti, l’uso di chimica impattante; crescono le superfici biologiche e le agroenergie e si riduce di netto il consumo d’acqua grazie all’irrigazione di precisione.

“I fondi del Piano nazionale di Ripresa e Resilienza, così come la nuova Pac, sono essenziali per consentire all’agricoltura di impattare sempre meno su clima e ambiente, tutelando al contempo competitività, reddito e qualità” afferma Cia – Confederazione Italiana Agricoltori.

Questo vuol dire continuare a produrre cibo sano e sicuro per tutti, ma anche assicurare la tenuta e lo sviluppo delle aree rurali, difendendo il paesaggio e la biodiversità; gestendo le risorse idriche; incentivando la produzione di energia da fonti rinnovabili, migliorando la sostenibilità dei processi produttivi con nuove tecnologie digitali, blockchain e rinnovo del parco macchine.

“La sfida green vogliamo giocarla da protagonisti – afferma il presidente nazionale di Cia, Dino Scanavino – continuando a migliorare la sostenibilità di allevamenti e coltivazioni e valorizzando i servizi ecosistemici del settore, ma con una visione dell’agricoltura che tutela l’ambiente senza penalizzare la produzione”.

La Giornata dell’Ambiente segna anche una svolta nel settore del turismo, con diretto riferimento al “turismo green”, nel quale le imprese agrituristiche giocano un ruolo fondamentale.

Il Covid, infatti, spinge tre milioni di italiani a trascorrere le vacanze estive 2021 in parchi, oasi naturalistiche e riserve, considerati tra i luoghi ideali per passare le ferie nella natura e in piena sicurezza rispetto ai rischi di assembramenti.

“La pandemia – affermano il presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il delegato confederale Bruno Rivarossa – ha portato con sé la voglia di stare nel verde, unita a una nuova sensibilità ambientale, e le scelte per le ferie 2021 ne sono un’evidente dimostrazione. A trainare le vacanze green contribuiscono anche i 600 agriturismi liguri che, spesso situati in zone tranquille dell’entroterra, in strutture familiari con un numero contenuto di posti letto e a tavola e ampi spazi nel verde, sono forse i luoghi dove è più facile garantire il rispetto delle misure di sicurezza per difendersi dal contagio fuori dalle mura domestiche”.

Ma le vacanze nel verde rappresentano solo la punta dell’iceberg della svolta naturalistica degli italiani poiché, con la pandemia, è infatti svolta green anche per quanto riguarda i comportamenti e le scelte di acquisto dei cittadini, con riferimento ai prodotti a km0 venduti direttamente dai produttori, prodotti di qualità garantita che non hanno dovuto percorrere lunghe distanze per raggiungere le nostre tavole.

Una scelta inoltre dall’alto valore ambientale: le filiere corte tagliano del 60% lo spreco alimentare rispetto ai sistemi tradizionali e sostiene, allo stesso tempo, economia territoriale ed occupazione.

“C’è voglia di ripartire e la gente conosce bene le opportunità di mangiare e dormire nelle nostre strutture in piena sicurezza – spiega Federica Crotti, presidente di Turismo Verde Cia Liguria -. Tante le prenotazioni anche per i prossimi giorni, speriamo di poter recuperare nelle prossime settimane almeno una parte delle presenze perse in questi mesi”.

leggi anche
Giornata ambiente Regione
Contrarietà
Giornata dell’ambiente, Candia: “La Regione ha speso 40 mila euro e creato rifiuti”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.