Festa della Repubblica, Fischia il Vento celebra “Una rivoluzione morale contro la dittatura della mediocrità” - IVG.it
Memoria e futuro

Festa della Repubblica, Fischia il Vento celebra “Una rivoluzione morale contro la dittatura della mediocrità”

Il presidente Giuliano Arnaldi ha anticipato le prossime iniziative del sodalizio

Fischia Vento Tricolore

Vendone. Sotto il titolo “Una rivoluzione morale contro la dittatura della mediocrità”, anche quest’anno l’associazione culturale “Fischia il Vento ha” celebrato l’anniversario della Repubblica a Marmoreo, sul colle che ospita la Stele di Rainer Kriester “Sentinella della Pace”.

La semplice cerimonia, in forma ridotta per le normative anti-Covid, è stata seguita in diretta Facebook da oltre cento persone e ripresa sulle diverse piattaforme social.

Il presidente Giuliano Arnaldi ha scelto questo importante appuntamento per aprire la campagna di tesseramento all’associazione per gli anni 2021/ 2022, campagna che terminerà il 30 luglio, dando appuntamento agli iscritti per il giorno 8 settembre, durante il quale si terrà il congresso della associazione e il rinnovo degli organismi dirigenti.

Arnaldi ha anticipato anche alcune importanti iniziative in corso di realizzazione che saranno presentate proprio l’8 settembre. Tra queste: la pubblicazione di un libro dal titolo “Storia viva della Resistenza di Albenga e della 1 Zona Liguria” a cura di Pino Fragalà e Giuliano Arnaldi. Il libro è dedicato alla memoria dell’indimenticato storico Ferruccio Iebole, recentemente scomparso.

Ancora, la realizzazione del Museo Virtuale della Resistenza di Albenga e della I zona Liguria: “Su un portale dedicato – spiega Arnaldi – saranno postate in modo organico e sistematico tutte le immagini, le testimonianze e le informazioni che costituiscono il Fondo Fragalà (oltre quattromila fotografie, documenti e testimonianze scritte raccolte dall’infaticabile ricercatore che della memoria della Resistenza ha fatto una vera ragione di vita). Ad ogni episodio significativo corrisponderà una narrazione insieme rigorosa sul piano storico e suggestiva sul piano emozionale, grazie all’utilizzo dei linguaggi tecnologi più innovativi, quali ad esempio le proiezioni olografiche 3d. Il Museo Virtuale sarà accessibile gratuitamente a studenti, insegnanti, Associazioni che ne faranno richiesta.
Le importanti risorse economiche necessarie per questi primi eventi sono state messe a disposizione da un Fondo di scopo attivato grazie ai rappresentanti legali degli Eredi di Ranier Kriester e destinato a sostenere iniziative che valorizzino la memoria viva della Resistenza”.

“n attesa che si definisca il futuro della Associazione Mu.Re.A. ( creata per realizzare il Museo della Resistenza di Albenga e della I Zona Liguria) – conclude Arnaldi – Fischia il Vento ha deciso di iniziare ad agire concretamente nella direzione della valorizzazione del patrimonio di valori rappresentato dalla Resistenza, più che mai necessario in tempi difficile come quelli che stiamo vivendo”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.