Eccellenza, l'insaziabilità del Ligorna, la fame della Cairese e l'appetito di Finale e Genova Calcio - IVG.it
Umori e designazioni arbitrali

Eccellenza, l’insaziabilità del Ligorna, la fame della Cairese e l’appetito di Finale e Genova Calcio

Cairese e Ligorna hanno due risultati su tre a disposizione, Finale e Genova Calcio potranno fare leva sul calore del pubblico di casa

Cairese vs Rivasamba

Ligorna, Cairese, Genova Calcio e Finale. Sono quattro i commensali nel “ristorante” di lusso dell’Eccellenza, per usare un’immagine utilizzata dal tecnico della Genova Calcio Giuseppe Maisano in occasione di un’intervista,

Domenica sera, due di essi dovranno alzarsi, pagare il conto e lasciare che siano gli altri due a godersi l’ultima portata, quella che potrebbe rivelarsi un dolce delizioso o un amaro più o meno indigesto.

Dei quattro sodali, uno ha già da tempo ordinato il dessert e fin dall’antipasto non fa altro che pensare a quando potrà gustarselo. Il Ligorna non potrà considerarsi sazio in caso di mancato approdo in Serie D, per gli investimenti fatti, per la rosa a disposizione e per la continuità degli allenamenti. Struttura imponente che testimonia anche il coraggio della società, che ha puntato molto su un torneo imprevedibile come questo minicampionato.

C’è poi la Cairese, che non ha mai fatto mistero di voler arrivare tra le prime quattro. L’appetito c’è sempre stato e, vista la vittoria nella gara di andata, non gradirebbe di certo dover lasciare il “locale” per prendersi un gelato consolatorio altrove.

Partono leggermente indietro Genova Calcio e Finale, sconfitte sette giorni fa e chiamate a rimontare. Due squadre partite senza l’obiettivo perentorio di doversi per forza abbuffare. Le parole di soddisfazione degli allenatori per il percorso svolto testimoniano come il non arrivare alla finale non farebbe cambiare il giudizio positivo sulla stagione. In effetti, in pochi ne avrebbero pronosticato una così importante ascesa, o perlomeno c’erano più aspettative su altre compagini, naufragate strada facendo. Chiedere in casa Rapallo Rivarolese, Campomorone e Fezzanese.

Ciò detto, le squadre di Buttu e Maisano commetterebbero un peccato a non provare a centrare la promozione. L’unico peccato a loro concesso è quello della “gola”, ça va sans dire.

La partita tra Finale e Cairese verrà diretta da Matteo Laganaro di Genova, coadiuvato dall’imperiese Matthias Crisafulli e da Yassine El Hamdaoui di Imperia. Arbitro autoctono per la sfida tra Genova Calcio e Ligorna. Riccardo Andrea Burlando sarà assistito da Lorenzo Massa e Mauro Vigne di Chiavari.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.