Eccellenza, Cairese e Ligorna alla resa dei conti: i numeri che non conteranno domenica - IVG.it
Numeri e terna arbitrale

Eccellenza, Cairese e Ligorna alla resa dei conti: i numeri che non conteranno domenica

Arbitro piemontese e assistenti spezzini per la partita che coronerà questo strano ma avvincente mini campionato che, in ogni caso, rimarrà nella storia

Cairese Vs Campomorone

Domenica alle ore 17:30, Cairese e Ligorna si troveranno di fronte per decidere chi vincerà il campionato e, di conseguenza, chi volerà in Serie D. Il direttore di gara sarà Giovanni Moro di Novi Ligure. Gli assistenti saranno Francesco Baruzzo di La Spezia e Guido Junior Cucchiar di La Spezia. Per la provincia di Savona, si tratterà dell’occasione di avere anche l’anno prossimo una squadra in Serie D, vista la recente retrocessione del Vado.

Una definizione di data e luogo un po’ travagliata e che alla fine ha fatto coincidere il big match con la partita della Nazionale. Ciò non dovrebbe comunque incidere in maniera consistente sul pubblico che accorrerà al “Chittolina”. Anche se forse si poteva fare meglio, dato che si sapevano da tempo le date di Italia vs Galles e della finale di Eccellenza e da due settimane era noto che la finalissima sarebbe stata tra una savonese e una genovese.

Le due compagini arrivano a questo appuntamento con due percorsi abbastanza diversi. Il punto di contatto è la facilità con cui dai quarti sono passati alle semifinali. La Cairese ne ha fatti sei, equamente divisi tra andata e ritorno, contro il Rivasamba. Il Ligorna dopo pochi minuti della partita di andata era già in vantaggio di tre reti contro l’Albenga. Nei gironi, il Ligorna non ha lasciato scampo alle contendenti e ha ottenuto il primo posto con una giornata di anticipo, perdendo poi contro l’Angelo Baiardo in occasione dell’ultima giornata. Questa è stata l’unica sconfitta dei genovesi. In semifinale, vittoria di misura all’andata contro la Genova Calcio e successo per 3 a 0 in trasferta. La Cairese aveva iniziato a spron battuto il proprio girone e sembrava destinata a imporsi al primo posto. Il pareggio con il Varazze in trasferta e la sconfitta con il Finale hanno però fatto scivolare i valligiani al terzo posto. Sconfitta contro i giallorossi di Buttu poi “vendicata” nella doppia sfida in semifinale, giocata sul filo dell’equilibrio sia all’andata sia al ritorno. L’1 a 0 di Cairo Montenotte ha reso dolce la sconfitta per 2 a 1 a Finale, in occasione della quale il goal segnato da Diego Alessi (nella foto, la sua spettacolare rovesciata contro il Campomorone) ha vanificato lo sforzo dei ragazzi terribili di mister Buttu.

Cairese e Ligorna hanno dunque giocato dieci partite a testa, sei nel girone e quattro nelle fasi eliminatorie. Il Ligorna ne ha vinte quattro nella fase a gironi e tutte e quattro nella fase eliminatoria. Ha pareggiato contro la Fezzanese all’esordio e della sconfitta, l’unica, abbiamo già detto. La Cairese ha vinto tre gare su quattro nella fase eliminatoria, mentre nella fase ha gironi il ruolino di marcia dei gialloblù è stato il seguente: due vittorie, tre pareggi e una sconfitta. In totale, i savonesi hanno realizzato 16 reti e ne hanno subite 8. Gli uomini di Monteforte, dal canto loro, hanno gonfiato la rete avversaria 23 volte, mentre l’estremo difensore è stato superato in 9 occasioni.

Questi sono, in sintesi, i numeri che non conteranno nulla domenica. Le finali sono per antonomasia un mondo a parte, dove, alla fine, soltanto un dato sarà importante, ovvero il caro, vecchio e spesso bistrattato risultato.

leggi anche
Cl
Aspettando la finale
Cairese-Ligorna in 24 lettere

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.