Dieci clandestini nascosti in un tir scoperti dalla Polstrada - IVG.it
Fermati

Dieci clandestini nascosti in un tir scoperti dalla Polstrada

Dopo la segnalazione dell'autista l'intervento degli agenti: i migranti saranno espulsi dal territorio italiano

Polizia stradale polizia notte

Ceriale. Erano diretti in Francia i dieci clandestini nascosti in un tir parcheggiato nell’area di sosta Piccaro Nord, sull’autostrada A10 Genova-Ventimiglia, tra Borghetto Santo Spirito e Ceriale. Sono stati scoperti dalla Polstrada di Imperia Ovest su segnalazione dello stesso autista del mezzo pesante.

Erano le 2.30 del mattino quando l’autista ha notato che il gruppo di clandestini si era nascosto all’interno del rimorchio, facendo così scattare l’allarme e l’intervento degli agenti. L’ispezione ha consentito di individuare le persone nascoste nel carico.

Ad un primo controllo gli stranieri sono risultati sprovvisti di qualsiasi documento d’identità, permesso di soggiorno o altro documento che giustificasse la loro presenza in Italia. Con l’ausilio della Croce Rossa e Croce Bianca di Noli, prima di essere sottoposti agli accertamenti del caso, sono stati oggetto di controlli sanitari ai sensi dei protocolli anti-Covid.

Le successive verifiche hanno consentito di stabilire che i componenti del gruppo, di diverse nazionalità, erano diretti in Francia.

I dieci clandestini sono stati poi trasferiti all’Ufficio Immigrazione della Questura savonese e sottoposti a rilievi foto-dattiloscopici: sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria per violazione alla normativa sull’immigrazione.

Per loro sono in corso le pratiche di espulsione dal territorio italiano.

Non è certo il primo caso del genere che si verifica sulle aree di sosta autostradali, con migranti irregolari che tentano di attraversare il confine a Ventimiglia nascondendosi furtivamente nei mezzi pesanti diretti verso il territorio francese. Un caso simile è successo di recente anche nell’area di servizio a Valleggia.

Per questo le stesse Questure del ponente ligure avevano deciso di potenziare i servizi di controllo, con maggiori pattuglie e agenti in azione nelle ore notturne per contrastare questo fenomeno di immigrazione clandestina che crea gravi pericoli all’incolumità dei migranti e alla sicurezza stradale: coloro che tentano la fuga in territorio francese, per arrivare alle aree di servizio o di sosta, attraversano a piedi i tratti autostradali.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.