Crisi industriali nel savonese, Pasa (Cgil): "Oltre tre mila occupati in balia delle decisioni del governo" - IVG.it
Sfogo

Crisi industriali nel savonese, Pasa (Cgil): “Oltre tre mila occupati in balia delle decisioni del governo”

Il sindacalista: "Siamo di fronte ad una situazione mai vista, almeno negli ultimi 15 anni"

andrea pasa

Provincia.  “Siamo di fronte ad una situazione mai vista, almeno negli ultimi 15 anni. A partire dal mese di febbraio e poi ripetutamente nei mesi di marzo, aprile e maggio, le organizzazioni sindacali, sindaci, assessore regionale, presidente di Provincia, i parlamentari del territorio e il prefetto hanno chiesto ai Ministri Giorgetti – MISE- e Giovannini -MIT- la calendarizzazione delle riunioni  relative alle crisi Industriali Savonesi- Piaggio Aerospace, LaerH, Bombardier, Sanac, Italiana Coke e Funivie, che interessano oltre tre mila lavoratrici e lavoratori, da quattro mesi non hanno nessuna risposta da parte dei ministri competenti. Solo impegni a parole  ma mai una convocazione ufficiale”. Lo afferma, in una nota, il segretario provinciale della Cgil Andrea Pasa.

“Il governo – spiega il sindacalista –  convoca i sindacati  solo su l’ex Ilva  e Alitalia, che tra l’altro non risolve, e nulla di altro. Mentre l’industria italiana, ligure e savonese è in estrema difficoltà, ma ha tutte le carte in regola per essere rilanciata, i ministri sono assopiti in un letargo che dura da troppi mesi. Quelle savonesi sono tutte vertenze di  settori strategici per l’industria del Paese come l’automotive, l’aerospazio e la siderurgia. Senza un intervento dello Stato che ha la responsabilità politica di tracciare una strada  seria e concreta per ognuno di questi settori si rischia di compromettere per sempre asset fondamentali per l’economia savonese e ligure , oltre che continuare a negare le garanzie occupazionali dovute a migliaia di lavoratori e lavoratrici di questo territorio”.

“È arrivato il momento dei fatti . Oggi e non domani. La politica regionale, tutta, utilizzi la propria autorevolezza politica per pretendere la calendarizzazione degli incontri. Non si ‘usi’ a fini propagandistici da parte delle forze politiche regionali il tema delle ‘crisi Industriali’ ma si lavori per ricostruire , si lavori per il bene del territorio che siete stati chiamati ad amministrare. Si pretendano risposte concrete dal ministro Giorgetti e dal ministro Giovannini” conclude Pasa.

Più informazioni
leggi anche
  • Appello
    Lavoro, Pasa (Cgil): “Sblocco dei licenziamenti è una catastrofe sociale”
    andrea pasa
  • Posizione
    Sanità, Pasa (Cgil): “Investire sul Servizio sanitario nazionale e sulla medicina territoriale”
    andrea pasa

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.