Covid, Tosi (M5S) scandisce il tempo alla Regione: "Subito al lavoro per terza dose e riapertura dei reparti ospedalieri" - IVG.it
Obiettivi

Covid, Tosi (M5S) scandisce il tempo alla Regione: “Subito al lavoro per terza dose e riapertura dei reparti ospedalieri”

"Fondamentale la riattivazione dei Punti di primo intervento"

vaccino covid coronavirus fiala

Liguria. Il capogruppo regionale del M5S Fabio Tosi nell’odierna seduta consiliare ha indicato il cronoprogramma da attuare in ambito sanitario: “Sono quattro i nodi da affrontare quanto prima nelle sedi opportune con spirito costruttivo: la copertura vaccinale per gli operatori turistici, la programmazione della possibile terza dose, l’abbattimento delle liste d’attesa e la riapertura in tempi celeri dei Punti di primo intervento di Albenga e Rapallo”.

“Sarebbe paradossale dire ai turisti di venire in Liguria e contestualmente non garantire la vaccinazione degli operatori: oltre alla copertura assicurativa per chi trascorrerà le vacanze nella nostra regione, credo sia vitale mettere al sicuro da possibili contagi anche i lavoratori. Regione Liguria si prepari poi in anticipo per la terza dose o richiamo. Non possiamo correre il rischio di perdere tempo quando verrà definita questo ulteriore step della campagna vaccinale”.

“Come regione dobbiamo poi abbattere le liste di attesa e provvedere celermente alla riapertura di molti reparti ospedalieri, ora che la pandemia sta allentando la morsa. Fondamentale, in quest’ottica, la riattivazione dei Punti di primo intervento. La stagione è ormai avviata e sappiamo come le località balneare raddoppino se non addirittura triplichino le presenze nei mesi estivi. I bollettini Covid-19 che riceviamo giornalmente ci dicono che i contagi stanno calando sensibilmente, tanto da non giustificare ulteriormente la chiusura dei Ppi. Auspico dunque che Regione revochi, entro 72 ore, le chiusure: solo così potremo sperare di non intasare i Pronto soccorso territoriali, che altrimenti dovrebbero accogliere le emergenze di due bacini particolarmente popolosi”, conclude Tosi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.