Covid, la previsione di Toti: "In Liguria immunità di gregge a cavallo di agosto e settembre" - IVG.it
Previsione

Covid, la previsione di Toti: “In Liguria immunità di gregge a cavallo di agosto e settembre”

Il governatore: "Ma dipenderà dall'arrivo dei vaccini, non abbiamo ancora visto aumenti di dosi"

Generica

Liguria. Dovrebbe arrivare “a cavallo tra agosto e i primi di settembre” l’immunità di gregge in Liguria. E’ la nuova previsione del presidente ligure Giovanni Toti mentre ieri il commissario Francesco Paolo Figliuolo ha indicato fine settembre come scadenza per raggiungere l’obiettivo dell’80% di vaccinati. “Vedremo le dosi, ma non credo che faccia una grande differenza”, ha aggiunto il governatore.

Dipende molto da quanto arriverà realmente in termini di vaccini nei mesi di giugno, luglio e agosto – osserva Toti -. Noi oggi abbiamo una programmazione reale della struttura commissariale fino all’ultima settimana di giugno che prevede circa 78-80mila vaccini, quindi non abbiamo ancora visto quell’aumento a 20 milioni di dosi a giugno e 25 a luglio. Ma siccome il generale Figliuolo è persona seria sono certo che appena avrà le date di consegna ce le comunicherà. In ogni caso in Liguria entro le prossime settimane tutte le categorie a rischio sono state e saranno protette nelle ultime unità”.

Intanto ieri sono partite le prenotazioni per 12-18enni in Liguria e giovedì verrà firmata l’intesa tra Regione e pediatri di libera scelta per coinvolgerli nelle vaccinazioni dei minorenni. Dalla serata del 10 giugno di fatto tutti i cittadini vaccinabili (dai 12 anni in su) potranno prenotare la propria dose di vaccino: Pfizer o Moderna sotto i 60 anni, AstraZeneca e Johnson & Johnson per i più anziani (ma anche per gli under 60 su base volontaria).

Per raggiungere l’obiettivo di fine settembre, sottolinea però il commissario Figliuolo, è necessario proseguire sulla strada intrapresa: collaborazione con le Regioni, il cui coinvolgimento è di “vitale importanza”, procedure “flessibili” per le prenotazioni ad agosto, mantenere target di almeno 500mila punture al giorno, continuare a “privilegiare” le somministrazioni agli over 60 e ai fragili.

Ma dopo l’estate dovrà cambiare la strategia La “poderosa e complessa” macchina della struttura commissariale che sta gestendo la vaccinazione di massa è stata ed è uno strumento “efficace e straordinario”, dice Figliuolo. Ma questa macchina “nei prossimi mesi deve condurre gradualmente”, a una gestione ordinaria delle attività sanitarie da parte delle amministrazioni centrali e locali competenti.

Uno dei primi sintomi di questo cambio di passo, in realtà già previsto, sarà la chiusura del grande hub della Fiera a partire dai primi di agosto per fare spazio all’allestimento del Salone Nautico. Asl 3 ha già avviato una manifestazione di interesse per trovare uno spazio alternativo che fungerà da centro di vaccinazione permanente anche nei prossimi mesi.

leggi anche
  • Bollettino sanitario
    Covid, 21 nuovi positivi in Liguria: meno di 2000 casi attivi. 2 decessi in Asl2
    tampone covid
  • Cambiamento
    Over 60 ora possono scegliere il vaccino, Ciangherotti (FI): “Ottimo risultato per cui mi sono battuto molto”
    vaccino covid

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.