Corsa sulle vie della capitale outdoor, a Finale Ligure il docufilm "Every Single Street" - IVG.it
Luoghi e testimonianze

Corsa sulle vie della capitale outdoor, a Finale Ligure il docufilm “Every Single Street”

Un progetto che riprende l'idea sviluppata a San Francisco nel 2018

Finale Ligure. Alessandro Brunetti e Patrizia Scimia correranno lungo tutte le vie della capitale dell’outdoor e diventeranno gli attori protagonisti, insieme alla città e alle storie dei suoi abitanti, di un docufilm, collegando luoghi e persone con delle testimonianze inedite: ecco il progetto “Every Single Street”.

Correre su ogni strada della propria città, risolvendo il problema del postino cinese, che è ben più complesso di quello del postino americano: coprire ogni lato della strada e non ‘solo’ tutti gli indirizzi postali. Un rompicapo da cubo di Rubik nato nel 2018 a San Francisco da un’idea del trail runner Rickey Gates che in 45 giorni ha raggiunto ogni angolo della città del Golden Gate percorrendo 6.000 chilometri e 45.000 metri di dislivello.

Un challenge che, all’insegna dell’hashtag #everysinglestreet, ha fatto il giro del mondo e ora arriva nella capitale del turismo outdoor, Finale Ligure. Con un messaggio ben preciso: nel momento in cui le restrizioni imposte dalla pandemia ci hanno reso tutti più ‘local’, si può scoprire l’avventura anche dove non l’avevamo mai immagi nata. “Correre su ogni singola strada della città è stato come fare un’ultra ininterrotta tra le montagne, perché non puoi mai staccare con la testa, devi essere sempre concentrato e il dislivello è importante – ha detto Rickey Gates dopo la sua impresa – Però per altri versi è molto diverso, perché la nostra idea di trail running è spesso legata alla fuga, è semplicemente esistere in un posto e non essere perfettamente presenti e consapevoli in quel luogo: correre per le strade della città è l’opposto di fuggire”.

“Correre in ogni angolo della propria città significa rendere protagonista il luogo, ma soprattutto scoprire posti così vicini eppure mai visitati e incontrare le persone. Perché ogni città è un crogiolo di storie mai raccontate, è quella socialità che ci manca tanto proprio ora”.

every single street

Every Single Street Finale Ligure nasce dall’idea di Alessandro Brunetti, genovese che ha scoperto Finale Ligure nel 1986 per l’arrampicata e ne ha fatto subito cosa propria, aprendo il primo negozio di bici e da poche settimane Finalborgo Officine Running, punto vendita specializzato per il mondo della corsa. Alla sua idea ha aderito con entusiasmo Patrizia Scimia, romana arrivata nel Ponente per amore 24 anni fa, segretaria di Finale Run, che con le sue scarpe da corsa pensava di avere esplorato ogni angolo del Finalese. Un progetto che diventerà un film, la cui realizzazione, in sintonia con l’idea, è tutta locale. La produzione è stata affidata a Finale Film e la direzione a Simone Baglietto. Unica eccezione per la colonna sonora del dj berlinese Andreas Bührer, che dà un tocco più underground, a sottolineare l’idea di rivalutare la capitale outdoor con un aspetto più urbane mostrare luoghi a torto dimenticati.

Every Single Street Finale Ligure strizzerà l’occhio ad un’eventuale distribuzione a film festival e a piattaforme di streaming. Sulla pagina Facebook dedicata sarà possibile seguire il progetto e il percorso, con pillole live dei due protagonisti principali. Inoltre con le fotografie di backstage di Carlo Gesso Giuliano verrà realizzata una mostra fotografica nella presso gli spazi del comune di Finale Ligure. La mappatura su file GPX con restituzione grafica basata su mappe Open Street Map realizzata da Davide Malgraviti di GeoSpazio, al termine dell’impresa sarà a disposizione del Comune di Finale Ligure, una risorsa per qualunque tipo di progettazione tecnica.

Per la realizzazione del film e dell’impresa verranno rispettati tutti protocolli per evitare la diffusione del Covid-19.

Il progetto è realizzato con il contributo del comune di Finale Ligure. Prodotto interamente da Finale Film, collettivo di produzione digitale locale, formato da tecnici e filmaker con l’ambizione di creare una casa di produzione a Finale Ligure, vincendo fatiche e difficoltà spinti da quel sogno nel cassetto che tutti in fondo tengono nascosto, sempre pronto a mettersi in gioco.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.