Cisano, la proposta di Morchio: "Uno sconto sulla Tari per chi conferisce ingombranti al centro di raccolta di Albenga" - IVG.it
Green

Cisano, la proposta di Morchio: “Uno sconto sulla Tari per chi conferisce ingombranti al centro di raccolta di Albenga”

"La stessa premialità potrebbe anche essere riconosciuta attraverso l' installazione di 'eco compattatori'"

rifiuti ingombranti

Cisano sul Neva. Uno “sconto” sulla Tari per chi conferisce ingombranti e altro al centro di raccolta alla Turinetto di Albenga. E’ la proposta lanciata dal consigliere di minoranza di Cisano sul Neva Agostino Morchio.

“La giornata mondiale dell’ambiente proclamata nel 1972 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e che viene celebrata ogni anno, oggi 5 giugno, mi offre lo spunto per alcune riflessioni per provare nel nostro piccolo a dare un contributo per rendere più pulito ed ecosostenibile il mondo che ci circonda e a cui ogni giorno dobbiamo porre sempre massima attenzione e cura soprattutto per chi verrà dopo di noi – spiega – Se l’installazione del sistema di video sorveglianza del territorio rappresenta uno strumento importante per individuare e di conseguenza sanzionare gli incivili che abbandonano in maniera indiscriminata i rifiuti andando a rovinare la bellezza dei nostri luoghi, di contro per i cittadini residenti virtuosi un sistema premiante può essere una riduzione sulla bolletta della Tari grazie al conferimento di ingombranti e altro al Centro di Raccolta (CDR) alla Caserma Turinetto ad Albenga. Sull’ esempio di quanto già sperimentato con successo in altri comuni si potrebbe riconoscere uno sconto ogni volta che l’intestatario della bolletta o un componente della famiglia si reca all’isola ecologica del Comune”.

“Ad esempio consegnando mobili, ingombranti, computer, televisore, monitor, gomme, materassi, verde si avrebbero ogni volta dei ‘bollini’ su una tessera dei punti che accumulandoli determinano uno sconto complessivo finale per un incentivo economico da applicare l’anno successivo. La stessa premialità potrebbe anche essere riconosciuta attraverso l’ installazione di ‘eco compattatori’, macchinette mangiaplastica, dove i cittadini potrebbero portare bottigliette, contenitori e flaconi di plastica”.

“Il binomio corretto riciclo e gesto civico sono azioni che permettono di recuperare plastica, ferro, rame e altre ‘materie prime-seconde’ che possono essere riutilizzate riducendo gli sprechi e rendendoci protagonisti attivi nel costruire un mondo più pulito ed ecosostenibile partendo dalla quotidianità”, conclude.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.