Caos scuole per settembre: chiusura asilo comunale a Savona, taglio alle medie di Finale Ligure - IVG.it
Proteste

Caos scuole per settembre: chiusura asilo comunale a Savona, taglio alle medie di Finale Ligure

La battaglia dei sindacati della scuola si scontra con diverse criticità nel savonese

Savona/Finale Ligure. Mentre le organizzazioni sindacali del mondo della scuola chiedono a gran voce investimenti e interventi per evitare le “classi pollaio” e garantire una riapertura a settembre in massima sicurezza e nel segno del miglioramento formativo e didattico, ecco l’addio ad un asilo nido comunale a Savona e la difficile situazione delle seconde medie dell’istituto Aycardi-Ghiglieri di primo grado a Finale Ligure.

Due criticità che hanno scatenato le ire dei genitori, ma che sono speculari ad altre problematiche di scuole di vario ordine e grado in provincia.

“Stiamo assistendo ancora una volta allo smantellamento di un altro pezzo degli asili nido comunali di Savona, quello di via Moizo è destinato a chiudere. Ormai è sicuro: a settembre solo la struttura di via Chiappino sarà a diretta gestione pubblica, tutti gli altri plessi saranno in mano alle cooperative. Sembra chiaro che il progetto sia quello di sostituire il personale comunale con quello dei privati a mano a mano che i primi vanno in pensione” affermano dal Comitato dei genitori.

“Ci chiediamo il perché di questa scelta: perché non c’è la volontà di portare avanti un servizio alla cittadinanza che tanto è stato apprezzato in tutti questi anni dalle famiglie? Perché si vuole mettere il tutto in mano ai privati? Perché non si assumono, come per la polizia municipale, nuovi elementi per sostituire gli educatori in uscita? Fare appello all’attuale amministrazione ci sembra del tutto inutile, visti i trascorsi e la confermata volontà di proseguire sulla strada segnata” aggiunge il Comitato.

“Ci rimane solo da chiedere ai candidati sindaci: cosa avete intenzione di fare per il settore del sociale? Possiamo aspettarci una inversione di tendenza? Possiamo sperare che il Comune si “riprenda” quello che sino ad oggi ha voluto dare via? E’ lecito sognare dei servizi dedicati ai nostri figli?
Grazie a chi ci vorrà dare una risposta: il Comitato Genitori Savona è sempre disponibile per un confronto costruttivo” conclude.

E a Finale Ligure i genitori degli alunni sono già sul piede di guerra: “Abbiamo inviato lettera al Provveditorato, al ministro Bianchi e per conoscenza, ai sindaci di Finale Ligure, Calice L., Rialto e Orco Feglino in merito alla riduzione delle sezioni, da 4 a 3, delle future seconde medie”.

“Tutti noi genitori vorremmo ci fosse la maggior risonanza possibile rispetto al taglio imposto per le medie finalesi”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.