Calcio, le pagelle del lunedì: Cairese-Finale - IVG.it
L'analisi

Calcio, le pagelle del lunedì: Cairese-Finale fotogallery

La partita è terminata col risultato di 1-0. Domenica prossima il ritorno in riviera

Calcio, Eccellenza: la semifinale Cairese-Finale

Cairo Montenotte. A distanza di un lungo periodo si è tornati a vivere una domenica sportiva allo stadio. Oltre 500 gli spettatori presenti ad assistere sulle tribune del campo comunale “Cesare Brin”, nella semifinale di andata del campionato calcistico di Eccellenza tra Cairese e Finale.

La giornata primaverile, alimentata da una piacevole brezza e dalla voglia di provare a tornare alla normalità, ha fatto da cornice a un bel pomeriggio, come non se ne vivevano ormai da tempo.

Cairese e Finale non hanno disatteso il pubblico, seppur entrambe le compagini  ingabbiate in una tattica partita a scacchi, data la sentita posta in palio. Un legno per parte; forse più evidente quello ospite, a portiere battuto (palo su punizione). A decidere la contesa, una rete siglata dal giovane Bablyuk di testa, dopo dieci minuti. Nel complesso, in sintesi: meglio la Cairese nel primo tempo, meglio il Finale nella ripresa.

Cairese

MORAGLIO 6.5

Fortunato in un paio di circostanze. Puntuale  nelle uscite fuori dall’area. Attento nelle battute conclusive: sventa una girata in diagonale e salva su un tap-in ravvicinato, scaturito da una punizione.

L. MORETTI 6 Limita gli avversari sulla fascia di competenza (COLOMBO 6)

F. MORETTI 6.5

Partita guardinga. Nel finale salva su un errore di Piana.

BOVERI e PRATO 7

Entrambi sempre ben posizionati e coordinati. Puliti e impeccabili nei raddoppi di marcatura. Coppia che pare ben affiatata.

TONA 5.5. Una gara condizionata da un giallo nei primi minuti. L’allenatore lo toglie nell’intervallo. (FACELLO 5.5)

BABLYUK: 7

Voglia di sacrificarsi.
Rientra costantemente a raddoppiare. Bravo a inserirsi a fari spenti. Oltre al gol, lo zampino del possibile 2-0 (annullato dall’assistente per fuorigioco). (DURANTE 5.5)

PIANA: 6 È il baricentro della squadra. Copre in fase di non possesso. Annulla Odasso nel primo tempo, limitando i rifornimenti finalesi per vie centrali. Dai suoi piedi partono i cambi di gioco e gli smistamenti per le azioni sulle fasce. Da una di queste, il gol che ha deciso l’incontro. Nel secondo tempo cala vistosamente di condizione (mezzo voto in meno) e i compagni ne risentono.

PASTORINO: 6.5

Partita non appariscente, ma di sostanza Agisce tra le linee. Una volta uscito, la Cairese fatica maggiormente a riproporsi in attacco. (MACAGNO 6)

ALESSI 6+
Cross al bacio per la testa del giovane Bablyuk. Fa a sportellate tra i due centrali finalesi. Generoso.

SAVIOZZI: 6
Partita nel complesso un pochino sottotono rispetto ai suoi standard. Due fiammate: cross sul gol annullato nel primo tempo, assolo in contropiede e traversa scheggiata nella ripresa. Esce acciaccato. (BASSO 5.5)

mister BENZI 6.5

Squadra corta e ben messa in campo.

Nella ripresa ridisegna la formazione. Toglie il trequartista/incursore, preferendo il rombo a un più lineare 4-4-2 per agire di rimessa. Le circostanze gli danno ragione.

Finale

PORTA: 6

Non viene chiamato a interventi particolari. È sulla traiettoria della traversa scheggiata da Saviozzi (illusione ottica di una sua deviazione). Incolpevole in occasione del gol. Ben si disimpegna coi piedi.

CALIGARIS 5.5

In occasione della rete locale, rimane troppo sul primo palo. Si riscatta nel secondo tempo con un intervento provvidenziale in anticipo.
In fase d’attacco si propone, ma senza incidere.

SCARRONE 6 (TOBIA S.V.)

GALLI 6

MAIANO 6

DEBENEDETTI 6

FAEDO 6.5: Il suo sinistro da fermo o piazzato è sempre insidioso. I compagni non ne approfittano.

PONZO 6: Gara volenterosa.

FABBRI 6: Nel primo tempo, da finto nove, non trova una spalla con cui dialogare. In occasione del gol valligiano non stringe in copertura. Nella ripresa, entrata la punta di ruolo, svaria sul fronte offensivo e offre spunti interessanti. Il suo sinistro su punizione si stampa sul palo a portiere battuto. Sfortunato. (GERUNDO S.V.)

ODASSO 5.5: Primo tempo in ombra.

Nel secondo tempo si abbassa, toccando più palloni. La velocità della circolazione nel gioco, in effetti, migliora. Non abbastanza però per prevenire al pareggio.

L. FERRARA 6: Volitivo: punta l’uomo e si presenta sul fondo, ma non trova mai la giocata negli ultimi venti metri. (ROCCA 5.5)

mister BUTTU 6

Schiera inizialmente due mezze punte in attacco per non dare riferimenti. Nel secondo, inserendo l’attaccante di ruolo, tiene più impegnata la retroguardia. La manovra è più fluida e rapida. La sua squadra, in ogni caso, cerca comunque sempre di proporsi giocando palla a terra.

leggi anche
  • Semifinale di andata
    Eccellenza: la Cairese mette “il muso avanti” con il goal di Bablyuk, Finale battuto 1 a 0
    Y

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.