Cairo, Costa in visita all'ospedale: "La carenza di personale è l'unico ostacolo per la completa riattivazione" - IVG.it
Salute

Cairo, Costa in visita all’ospedale: “La carenza di personale è l’unico ostacolo per la completa riattivazione”

Secondo la dirigenza sanitaria la chirurgia potrà essere nuovamente operativa a breve

Cairo Montenotte. “L’ospedale ha tutti i requisiti per riattivare servizi che mancano da tempo. È una struttura troppo importante per il territorio e in accordo con tutti i sindaci deve poter tornare a dare risposte importanti alla comunità valbormidese”. Queste le parole del sottosegretario di Stato alla salute Andrea Costa, oggi in visita al San Giuseppe per conoscere da vicino la realtà del nosocomio cairese.

E prosegue: “Bisogna correre ai ripari sulla carenza di personale, intoppo da risolvere a breve, le università devono poter aprire senza numero chiuso e formare le persone. Da un punto di vista strutturale ci sono tutti i presupposti, il momento storico è giusto, anche sul piano delle risorse. Da qui a breve avremo a disposizione i fondi, e con ogni singola regione redigeremo un piano sanitario. Avendo anche la delega all’edilizia sanitaria sono disposto a dare un contributo in tal senso, insomma, ci sono”.

“Ribadiamo che l’ospedale non è chiuso, il Punto di primo intervento è di nuovo attivo dodici ore al giorno, e abbiamo fatto alcuni sopralluoghi per riattivare la chirurgia, con gli interventi che potranno essere eseguiti a Cairo – sottolinea il direttore sanitario generale, Marco Prioli – Anestesia e medicina d’urgenza sarebbero altri servizi fondamentali, ma bisogna superare il problema legato alla mancanza di personale. Occorrono infatti quattro o cinque anni per specializzare le persone, e gli specializzandi devono, come è accaduto in questa pandemia, lavorare nelle asl territoriali. C’è un dialogo aperto con l’università di Genova, ci auguriamo si concretizzi”.

Un ultima battuta sulle mascherine, a quando la decadenza dell’obbligo? Secondo Costa “a fine luglio all’aperto potremo secondo me farne a meno, la campagna vaccinale sta dando ottimi frutti”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.