Andora, voglia di estate anche nell'entroterra: successo per la Merenda nell'Oliveta - IVG.it
Camminata

Andora, voglia di estate anche nell’entroterra: successo per la Merenda nell’Oliveta

Camminata con degustazione nel rispetto dei protocolli anti covid a cura di Comune e Associazione Città dell'Olio

Andora. Successo per la prima edizione della Merenda nell’Oliveta, organizzata dal comune di Andora, dall’Associazione Nazionale Città dell’olio in collaborazione con la Proloco di Andora.

Distanziati ed entusiasti di questa prima camminata dopo le limitazioni della pandemia, i partecipanti, ieri pomeriggio, hanno avuto la possibilità di fare una facile passeggiata che ha permesso loro di visitare una parte di entroterra attraversando gli uliveti storici de “La Rosseghina” e in particolare hanno fatto sosta in un bellissimo uliveto approntato personalmente dall’assessore all’Agricoltura Marco Giordano, dove hanno consumato una degustazione di pane e olio extravergine d’oliva distribuito in singoli contenitori in cartone.

Ad aprire la comitiva il sindaco di Andora Mauro Demichelis, l’assessore all’Ambiente Maria Teresa Nasi che ha raccontato ai presenti alcuni episodi storici legati ai luoghi visitati, l’assessore all’Agricoltura Marco Giordano che ha disegnato il percorso e il consigliere delegato allo Sport Ilario Simonetta.

“C’è molta richiesta di questo genere di iniziative ed è nostra intenzione, se ci saranno le condizioni, replicare percorsi facili alla scoperta dell’entroterra – hanno detto gli assessori Giordano e Nasi – E’ importante far conoscere il vero sapore dell’olio genuino EVO affinché i consumatori possano scegliere il meglio, scoprano le aziende agricole del territorio e i vantaggi di una coltivazione di lunga tradizione che preserva il territorio e crea paesaggi unici”.

Hanno collaborato alla realizzazione della degustazione oltre alla Pro Loco, l’azienda Agricola Ziliani, il Frantoio Fratelli Morro e il panificio Fassio.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.