Domande

Amazon sbarca a Ferrania? I consiglieri di “Cairo Democratica” interrogano la giunta

"Tali aree sono state interessate dal sequestro eseguito dai carabinieri forestali in seguito alle indagini della Procura di Savona"

Amazon

Cairo Montenotte. Ieri mattina i consiglieri del gruppo consiliare “Cairo Civica e Democratica” Giorgia Ferrari, Alberto Poggio, Matteo Pennino, Nicolò Lovanio e Silvano Nervi hanno depositato un’interrogazione alla giunta comunale e all’assessore Ilaria Piemontesi (che è anche consigliere provinciale con delega alla gestione dell’area di crisi complessa e politiche di sviluppo delle valli dell’entroterra) per conoscere lo stato dell’ipotesi/progetto finalizzato all’insediamento “del colosso di acquisti on line Amazon nelle aree Ferrania (ex-Marcella)”.

“Tali aree sono state interessate di recente dal sequestro eseguito dai carabinieri forestali in seguito alle indagini della Procura di Savona per presunte violazioni di normative urbanistiche/edilizie e idrauliche nell’ambito delle opere di realizzazione del rilevato ‘La Marcella’, eseguito dalla ditta Emi dei fratelli Bagnasco”, ricordano i consiglieri.

Nell’interrogazione i consiglieri chiedono “se è stata interessata e coinvolta, per la parte di sua competenza, dalla Regione nella valutazione dell’ipotizzato insediamento; in caso positivo a che punto è la relativa pratica, quali sono i dettagli della proposta e quanti sono gli eventuali posti di lavoro; se l’inchiesta della magistratura ha avuto effetti sull’eventuale iter autorizzativo; nel caso in cui la giunta comunale non sia stata coinvolta, abbiamo chiesto che si attivi con la Regione e il commissario liquidatore di Ferrania, Marciani, per avere informazioni in merito”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.