Alessandria in Serie B, 46 anni dopo: il savonese Luca Parodi tra i protagonisti della scalata - IVG.it
Grigi in festa

Alessandria in Serie B, 46 anni dopo: il savonese Luca Parodi tra i protagonisti della scalata

Liguria rappresentata in campo non soltanto dal difensore agli ordini di Moreno Longo, ma anche dal direttore di gara Matteo Mercenaro

Alessandria in Serie B,

Savona. Ieri, giornata in cui il Vado si è distinto come protagonista in negativo a causa della retrocessione in Eccellenza, è stato sottolineato come il savonese rischi di scomparire anche da un format allargato come quello previsto dalla prossima edizione della Serie D. Una notizia sicuramente non confortante per il nostro movimento, estremamente in difficoltà a livello di collettivo ma comunque in grado di sfornare ottimi talenti.

A settembre infatti era stato raccontato il tesseramento di Luca Parodi con la maglia dell’Alessandria, una formazione ambiziosa e determinata pronta a stupire con un savonese doc protagonista sulla propria fascia destra. Nella finale di quest’oggi adattato sulla sinistra per necessità, il classe ‘95 con i grigi si è distinto per merito di diverse prestazioni sopra le righe, il tutto suggellato dalla splendida cavalcata che ha trascinato i suoi fino all’ultimo atto dei playoff del campionato di Serie C. Una finale vinta oggi, ai calci di rigore, contro l’agguerrito Padova di Mandorlini.

Una promozione meritatissima quella ottenuta dalla compagine guidata da Moreno Longo, allenatore completamente trasformato grazie ad un’esperienza di assoluto spessore successivamente alle difficoltà riscontrate con il Torino.

Arrivata dietro soltanto al Como dopo una grande risalita in classifica, l’Alessandria del presidente Luca Di Miasi è riuscita a coronare la propria splendida cavalcata superando prima Feralpisalò e AlbinoLeffe e poi uno stoico e probabilmente maggiormente quotato Padova.

Il doppio confronto però si è risolto come detto in precedenza solamente ai calci di rigore. Dopo 194 minuti giocati nei tempi regolamentari e 31 nei supplementari, terminati senza reti, la sfida si è protratta fino ai tiri dagli undici metri. Un errore del quinto battitore biancoscudato ha permesso all’Alessandria, dal canto suo infallibile dal dischetto, di centrare la cadetteria.

Altra nota ligure della giornata, l’arbitro del match: per la finale playoff di Serie C è stato infatti scelto Mattia Marcenaro, fischietto della sezione di Genova. Al Moccagatta si è reso protagonista di una conduzione di gara davvero impeccabile.

Una storia quella di Parodi invece, tornando a disquisire in merito al classe ‘95, che lo aveva visto muovere i primi passi nell’ottimo settore giovanile del fu Savona Fbc: il Monza a 14 anni lo notò proprio da lì portandolo successivamente in Lombardia, poi un girovagare tra Serie B e Serie C che adesso lo ha condotto a conquistare da protagonista questa promozione con l’Alessandria.

Una cadetteria conquistata scatenando l’immensa gioia degli alessandrini, in attesa da 46 anni in seguito alla retrocessione del 1975. Nella prossima stagione potremmo quindi avere una Serie B che parlerà anche un po’ savonese grazie alla presenza di Luca Parodi, questo ovviamente se la dirigenza dei grigi sceglierà di dargli fiducia anche in questa nuova avventura.

leggi anche
Generica
Calciomercato
Luca Parodi è un calciatore dell’Alessandria

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.