Albenga, il Partito Democratico promuove i primi due anni di amministrazione a guida Tomatis - IVG.it
Bilancio

Albenga, il Partito Democratico promuove i primi due anni di amministrazione a guida Tomatis

E sull'ospedale ingauno: "Ora tutti sul carro, ma prima della pandemia chi era in opposizione ad Albenga sosteneva che la privatizzazione era l'unica strada"

comune albenga municipio

Albenga. “A poco più due anni dall’elezione del sindaco da noi appoggiato Riccardo Tomatis non possiamo che rimarcare il sostegno all’operato della sua squadra che si è concretizzato nei fatti di una ottima gestione della città di Albenga. La continuità con la precedente gestione Cangiano che auspicavamo si sta realizzando e sta portando ottimi frutti”. Lo comunica, in una nota, il circolo del Partito Democratico albenganese.

“Oggi è tempo di ripartenza – spiegano i dem -, tempo di speranze, ma va ricordato che aver affrontato il culmine della pandemia, con tutti gli interrogativi e le paure che si portava appresso, ha richiesto un grande sforzo ad i nostri amministratori anche locali e va loro riconosciuto di avere svolto un ottimo lavoro. Se da un lato venivano elargiti buoni spesa, aiuti, suolo pubblico gratuito ai locali per mantenere in vita il commercio in un momento difficile, dall’altro venivano anche portati a termine investimenti cruciali già programmati durante la campagna elettorale e dall’incredibile valenza culturale ed economica”.

“Impossibile infatti – proseguono – non sottolineare l’ottima promozione della gestione del bilancio cittadino operata dall’assessore Silvia Pelosi ed arrivata direttamente dagli ispettori del ministero dell’economia (il MEF), la realizzazione della prima fase del progetto moli volto alla riqualificazione di uno snodo turistico fondamentale quale “Viale Che Guevara” e la messa in sicurezza e valorizzazione del parcheggio di viale Liguria definibile quale “polmone” del commercio del centro storico.
Il progetto di abbattimento delle barriere architettoniche sta rendendo moderna e fruibile a tutti la nostra città, che sarà anche più Green grazie al progetto Elena che comporta la sostituzione con lampade LED dell’illuminazione cittadina e la implementazione di nuove telecamere di sorveglianza guardando alla sicurezza. Sta inoltre entrando a regime la nuova gestione SAT dei rifiuti urbani che farà aumentare le quote di differenziata. Chi durante la fase di trasformazione ha portato avanti polemiche probabilmente non ricorda più in che condizioni versava la città durante la gestione Tecnoservice della precedente amministrazione”.

“E ancora possiamo citare la messa in sicurezza idrogeologica del rio Fasceo e Carendetta un’opera importante e molto attesa, la pulizia del Centa e del vecchio ospedale, la continua collaborazione tra tutte le forze dell’ordine ingaune, le meravigliose illuminazioni del centro storico sempre più bello e valorizzato ed il grande impegno per rendere la nostra isola Gallinara patrimonio pubblico!
Siamo verso metà mandato ed è ora di guardare al futuro ricordando i grandi progetti che sono in cantiere e che avranno presto luce a partire dal polo scolastico, un progetto ambizioso ed importante per il futuro dei nostri giovani e per mettere Albenga al centro del comprensorio come riferimento di un ampio territorio. Come PD ingauno vogliamo ringraziare per tutto questo l’attuale amministrazione Tomatis: un esempio di coerenza rimarcato anche con la lotta per l’ospedale pubblico, portata avanti da sempre. Ora tutti sul carro, ma ricordiamoci che prima della pandemia chi era in opposizione ad Albenga sosteneva che la privatizzazione era l’unica strada” concludono dal Partito Democratico ingauno.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.