Albenga, i disegni dei bambini sul rispetto dell’ambiente diventano cartelli stradali - IVG.it
Insegnamento

Albenga, i disegni dei bambini sul rispetto dell’ambiente diventano cartelli stradali

Li hanno realizzati gli alunni della scuola elementare di Bastia d'Albenga

Albenga. Ad Albenga, i disegni dei bambini sul rispetto dell’ambiente diventano cartelli stradali.

I disegni dei bambini della scuola elementare di Bastia d’Albenga diventeranno cartelli allo scopo di sensibilizzare i cittadini della frazione al rispetto le regole del buon vivere civile.

Il progetto nasce dalla segnalazione di alcune problematiche relative all’ambiente – quali l’abbandono di cartacce e mozziconi di sigarette per strada o sulla raccolta differenziata porta a porta – riscontrate da alcuni residenti.

Ai bambini, spesso più sensibili degli adulti a queste tematiche, è stato chiesto di fare dei disegni per “insegnare ai grandi” a comportarsi correttamente.

Questa mattina gli alunni hanno consegnato i loro elaborati all’amministrazione (erano presenti l’assessore all’ambiente Gianni Pollio, l’assessore ai servizi sociali Marta Gaia e Camilla Vio consigliere comunale con delega alla frazione di Bastia) e agli agenti della polizia locale di Albenga ricevendo in cambio delle borse contenenti depliant informativi sulla città e, soprattutto, una borraccia da utilizzare al posto delle bottigliette di plastica.

L’Amministrazione avrà ora il compito di selezionare cinque disegni e, grazie all’aiuto della Polizia Locale, trasformarli in cartelli da posizionare nelle zone più sensibili della frazione.

Afferma Camilla Vio consigliere delegato alla frazione: “Questo progetto è nato dall’idea di una cittadina di Bastia che ha proposto la collaborazione con la scuola per sensibilizzare gli abitanti della frazione ad essere più civili quando passeggiano per strada, quando portano i loro cani a fare una passeggiata ed anche e soprattutto nel fare la differenziata porta a porta. Con i loro disegni i bambini, supportati dalle loro insegnanti che ringraziamo per la disponibilità dimostrata, hanno voluto rappresentare le varie esigenze dell’ambiente, della società e i doveri che hanno i cittadini. Cinque di questi saranno scelti e trasformati in cartelli e posizionati nella frazione grazie al supporto dei nostri agenti di polizia locale ed in particolare Paolo Lavagna che ha seguito il progetto. Questi cartelli rappresentano “un grido” con il quale i giovani vogliono farsi ascoltare e dire agli adulti di essere più attenti alle scelte che fanno ogni giorno per il nostro ambiente”.

L’assessore ai servizi sociali Marta Gaia: “I bambini sono più attenti degli adulti all’ambiente anche perché vivono il territorio, i parchi e gli spazi verdi e sono proprio loro a poter insegnare agli adulti a rispettare il luogo in cui vivono. Il messaggio che vogliamo veicolare è che casa nostra non è solo casa nostra, ma è anche la nostra città”.

L’assessore all’ambiente Gianni Pollio: “I bambini sono il nostro futuro e spesso si mostrano più attenti degli adulti alle tematiche ambientali. Supportati dalle loro insegnati hanno fatto dei disegni bellissimi trasmettendo messaggi importanti che ci auguriamo possano portare anche nelle loro famiglie e tra i loro amici. Tutti insieme dobbiamo e possiamo migliorare il nostro mondo. Se ognuno di noi rispetta l’ambiente la città sarà più bella e pulita”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.