Varazze, biglietto della lotteria a 1 euro: l'iniziativa della Polisportiva San Nazario per ripartire - IVG.it
Invito

Varazze, biglietto della lotteria a 1 euro: l’iniziativa della Polisportiva San Nazario per ripartire

"E' una comunità nella comunità varazzina che sta cercando di rimettersi in moto"

Polisportiva San Nazario Varazze

Varazze. “Vogliamo proseguire il nostro operato sociale, sportivo, culturale”. La polisportiva San Nazario di Varazze invita ad aderire alla lotteria di beneficienza: “Il biglietto costa solo 1 euro e si può trovare in vendita presso i locali sociali di via Cilea o altre strutture amiche oppure è possibile contattare uno dei soci o scrivere sui social”.

La polisportiva rappresenta “ore e ore di volontariato, anni di storia varazzina, mondiali di pattinaggio e di bocce, campionati in tutte le categorie regionali di basket e biliardo, giochi in cortile, una sagra lunga cinque giorni alla sua 42esima edizione, momenti di enorme fatica, ore di svago, riunioni su riunioni (interminabili), documenti da redigere e permessi da chiedere, gare stressanti, partite infinite, risa di bimbi, voci di anziani, chiacchiere tra amici. E’ tutto quello che, dal 1975, tanti soci e frequentatori hanno aiutato a essere”.

«Far parte di una Comunità – scrivono i responsabili della Poli S. Nazario – vuol dire innanzitutto capirne le regole e farle proprie. Soprattutto quando il periodo è di estrema incertezza. Significa andare oltre le posizioni e cercare di fare il bene comune. Accettare le difficoltà e cercare di risolverle. La Poli è una associazione, una comunità nella comunità varazzina che sta cercando di rimettersi in moto, con tutte le difficoltà del momento, che non stiamo neppure ad elencare, perché siamo sicuri che si conoscano già”.

“Ci sono alcune norme da rispettare, per far sì che tutto vada al meglio e si possa tenere aperto, anche se non sempre, magari con orari limitati. Ma ci proviamo, ancora una volta ci mettiamo in gioco”.

«Quindi, – concludono dalla Poli – chiediamo la collaborazione di tutti i soci, oggi più che mai nel rispetto di basilari regole di buona educazione e convivenza. Regole che devono essere rispettate da tutti, in ogni ambiente, bar, circolo. E ricordiamo che il tesseramento è sempre possibile”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.