Vaccino Covid, Arboscello (Pd): "50 mila over80 ancora in attesa" - IVG.it
Campagna vaccinale

Vaccino Covid, Arboscello (Pd): “50 mila over80 ancora in attesa”

Interrogazione del consigliere regionale in vista della seduta di domani

vaccino covid

Liguria. “La nostra Regione, come ha giustamente sottolineato il presidente Toti, ha un tasso di vaccinazione di +6% rispetto alla media nazionale. Un dato positivo. Ma i dati aggiornati al 30 aprile, diffusi dal Commissario Figliuolo sulla campagna vaccinale in Italia, per quanto riguarda la Liguria parlano chiaro anche in altre direzioni”.

Così il consigliere regionale Roberto Arboscello, pronto ad una interrogazione sulla campagna vaccinale che verrà discussa domani nel corso del Consiglio regionale.

“Il confronto con la media nazionale è infatti impietoso rispetto a molte categorie. Mentre su 70/79 e Rsa la media di vaccinazione in Liguria è -2% rispetto alla media nazionale, i dati necessitano di una giustificazione rispetto alle categorie operatori sanitari (-11% di vaccinazioni rispetto alla media nazionale), Over 80 (-14%) e scuola (-32%)”.

“La Liguria risulta infatti, sì la prima regione italiana come percentuale di dosi totali somministrate, ma è negli ultimi posti in diverse categorie. Su tutte? Siamo terzultimi per la prima dose somministrata agli over 80. Mentre ci sono 50mila nostri anziani liguri che, da febbraio, ancora aspettano”.

“La domanda sorge spontanea. Chi è stato vaccinato se non i nostri anziani? Se vacciniamo al ritmo più alto di tutta la Nazione ma non sono stati vaccinati gli anziani e siamo indietro sulle Rsa, sugli operatori sanitari e sulla scuola, chi ha beneficiato delle dosi liguri?” conclude Arboscello.

leggi anche
  • Replica
    Vaccini per gli over 80, Lauro (Cambiamo) ad Arboscello: “Chi non ha visibilità parla degli altri”
    vaccino covid
  • Bollettino
    Covid, sono 135 i nuovi contagi in Liguria: 35 nel savonese
    tamponi test Covid

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.