Under 15 Eccellenza, tanto orgoglio non basta: Campus espugna Vado in volata - IVG.it
Basket

Under 15 Eccellenza, tanto orgoglio non basta: Campus espugna Vado in volata

Incontro utilissimo in termini di esperienza per i biancorossi

Pallacanestro Vado

Vado Ligure. Prima sconfitta stagionale per l’Under 15 Eccellenza della Pallacanestro Vado.

Il Campus Moncalieri espugna il Geodetico con il minimo scarto (80-81) al termine di quella che probabilmente è stata la prima partita “vera” dei ragazzi di coach Prati, non solo di quest’anno ma da quando giocano.

Il Campus viaggia a ritmi ed intensità acquisiti già dai regionali del Piemonte degli scorsi anni, mentre Vado si trova impreparata dalle “mani addosso” e da un arbitraggio senior che fischia una volta ogni quattro e che bisogna augurarsi di ritrovare spesso per crescere rapidamente. Ruotando a dodici, Campus non si preoccupa dei contatti e questo è il basket che vivranno queste generazioni: adeguarsi in fretta diventa un insegnamento e un imperativo.

Di partite così bisognerebbe giocarne una a settimana, anche perdendole tutte, per lastricare il percorso di crescita di tappe fondamentali. L’incontro evidenzia le lacune e gli ampi margini di miglioramento dei biancorossi ma anche un carattere indomito che li tiene in partita nei momenti più difficili, in particolare del secondo quarto con una miriade di palle perse banalmente e correndo anche il rischio di far loro vincere la partita con un recupero di sostanza negli ultimi minuti.

Con Migone e Siby in campo solo per 19 minuti complessivi e 9 punti in totale, senza Scarsi, Peirone e Rondinini, con Mozzati a mezzo servizio, Vado trova da Serafini, Tridondani e Caversazio i punti di riferimento di questa partita oltre all’orgoglio di tutti quelli chiamati in causa.

Quando pare poter essere “calpestata” nel finale (meno 11 a 3’ dall’ultima sirena) Vado si trova ad assestare un parziale di 14 a 2 che culmina con il tiro libero del più 1 di Caversazio (80-79) con 14” sul cronometro.

Il Campus chiede time-out e mette la palla in post basso per Clement che realizza in assenza di raddoppio dei biancorossi. Con 6” da giocare il time-out di Vado produce solo una palla persa sulla sirena. Rammarico in casa vadese, ma “tanta roba buona” sulla quale lavorare per il futuro, non solo immediato, di ogni ragazzo.

Il tabellino:
Azimut Pallacanestro Vado – Novipiù Campus Piemonte 80-81
(Parziali: 17-16, 19-30, 23-23, 21-12)
Azimut Pallacanestro Vado: Orione, Scarsi ne, Bianchi 2, Mozzati 4, Caversazio 16, Capitelli 4, Tridondani 21, Repa 1, Migone 2, Serafini 23, Siby 7.
Arbitri: Ciccangeli (Genova) e Franceri (Savona).

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.