"futuro in comune"

Transizione ecologica, Battelli (M5s): “La Liguria riparte, sindaci non perdano occasione”

Il deputato pentastellato presenta le opportunità della riconversione green

Savona dall’alto vista veduta generica

Liguria. “Una boccata d’ossigeno da un miliardo di euro in arrivo per i territori italiani con la misura “Futuro in Comune” del progetto “Rigenera Italia” voluto dal MoVimento 5 Stelle. Si tratta di una somma che le nostre amministrazioni locali possono investire entro il 2021 con importi che vanno da 100mila a 500mila euro a seconda del numero di abitanti. Le risorse possono essere utilizzate per interventi di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile da approvare e avviare entro il 15 settembre”.

Così, in una nota, il deputato ligure Sergio Battelli, presidente della Commissione per le Politiche dell’Ue alla Camera.

“Non possiamo perdere questa occasione per mettere mano a progetti che abbiamo da tempo nel cassetto. Penso al rifacimento di strade, la manutenzione di edifici pubblici e scuole, la realizzazione o il completamento di piste ciclabili, l’installazione di pannelli fotovoltaici, l’introduzione di servizi di bike sharing, l’ammodernamento di caldaie in edifici pubblici, l’abbattimento di barriere architettoniche, la bonifica degli edifici pubblici contaminati dall’amianto” spiega.

“Ed ecco le cifra che i Comuni possono destinare all’avvio dei cantieri:
– 100.000 euro per i Comuni con popolazione inferiore o uguale a 5.000 abitanti;
– 140.000 euro per i Comuni con popolazione compresa tra 5.001 abitanti e 10.000 abitanti;
– 180.000 euro per i Comuni con popolazione compresa tra 10.001 e 20.000 abitanti;
– 260.000 euro per i Comuni con popolazione compresa tra 20.001 e 50.000 abitanti;
– 340.000 euro per i Comuni con popolazione compresa tra 50.001 e 100.000 abitanti;
– 420.000 euro per i Comuni con popolazione compresa tra 100.001 e 250.000 abitanti;
– 500.000 euro per i Comuni con popolazione superiore ai 250.000 abitanti”.

“Rispettare l’ambiente, riaprire i cantieri, far lavorare le piccole e medie imprese e rimettere in moto l’economia anche attraverso piccoli progetti dei nostri comuni: con la Transizione Ecologica l’Italia riparte” conclude Battelli.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.