Quiliano, una discarica a cielo aperto dal Dagnino alla stazione: decine di rifiuti abbandonati nel canale - IVG.it
Degrado

Quiliano, una discarica a cielo aperto dal Dagnino alla stazione: decine di rifiuti abbandonati nel canale fotogallery

Il sindaco Isetta: “Interverremo per ripulire, in arrivo nuovo sistema di controllo con telecamere e fototrappole per individuare i furbetti”

Degrado a Quiliano: decine di rifiuti abbandonati

Quiliano. Una sorta di discarica a cielo aperto. È questa la situazione nel canale che costeggia il tratto di collegamento tra via Armando Diaz e la Superstrada.

Dal campo sportivo “Dagnino” verso la stazione ferroviaria, dove i rifiuti aumentano, sono stati abbandonati mucchi di sacchetti, lattine, bottiglie di plastica e di vetro, contenitori di tetrapak, secchi e “chi più ne ha ne metta”.

Una situazione di degrado ambientale contro cui alcuni residenti hanno deciso di puntare il dito con un appello rivolto alle amministrazioni di Vado Ligure e Quiliano: “Se i due comuni si adeguassero a quelli più emancipati (come Savona e Albisola), installando ecocompattatori di bottiglie a punti (sconto o regali) che invogliano a riciclare, forse il degrado-sporcizia che si trova nel canale lungo la strada non ci sarebbe”.

Il sindaco Nicola Isetta assicura di intervenire al più presto. “Non ne eravamo a conoscenza della situazione, la segnalerò agli uffici preposti e ci attiveremo per risolvere il problema ripulendo il canale, così come facciamo periodicamente nelle aree interessate da questi fenomeni di maleducazione”.

E per i furbetti che abbandonano i rifiuti, in arrivo una “brutta” sorpresa. “Abbiamo attivato proprio in questi giorni un nuovo sistema di controllo – spiega il primo cittadino – Oltre al posizionamento di telecamere fisse, abbiamo fornito anche la polizia municipale di fototrappole da utilizzare nelle zone dove si verificano maggiormente stati di abbondano dei rifiuti in modo che sia più facile individuare i trasgressori che verranno sanzionati e/o denunciati all’Autorità Giudiziaria”.

Il progetto, denominato “Quiliano in Sicurezza e Rete”, oltre a vigilare sull’abbandono dei rifiuti, sarà utilizzato anche per aumentare la sicurezza controllando la circolazione dei veicoli anche nei varchi di ingresso-uscita del territorio comunale.

Per farlo, il Comune si è dotato di un sistema elettronico avanzato e completo adeguando ed ampliando l’esistente impianto non più performante: sono stati introdotti nuovi siti e sostituiti gli apparati oramai obsoleti e non più in grado di supportare i flussi di dati necessari al perfetto funzionamento dell’intero sistema di telecamere. L’intervento ha previsto anche l’ampliamento/sostituzione dell’attuale sala apparati presente all’interno del Palazzo Comunale e utilizzata dalla Polizia Locale.

Gli interventi sono stati effettuati nelle “aree” di accesso veicolare alla Città di Quiliano e nelle frazioni adiacenti, nei parchi, nelle aree di aggregazione e nelle zone “sensibili” (aree più degradate o di disagio maggiormente percepiti).

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.