Pietra Ligure, Santiago Szerdi: "Partita equilibrata, abbiamo cercato di giocarla come l'abbiamo preparata" - IVG.it
Reti inviolate

Pietra Ligure, Santiago Szerdi: “Partita equilibrata, abbiamo cercato di giocarla come l’abbiamo preparata”

Il centrocampista ha giocato un ottimo primo tempo: "Nel secondo ho mollato un pochino perché non ho fatto quasi preparazione"

Celle Ligure. Tra Varazze e Pietra Ligure è andata in scena una gara molto equilibrata, giocata sostanzialmente a centrocampo. I biancocelesti hanno fatto vedere qualcosa di meglio nel primo tempo, mentre sono calati nel secondo.

Entrambe le squadre hanno sempre cercato di giocare la palla, ma sono state carenti in fase conclusiva. Santiago Szerdi, migliore in campo tra gli ospiti, commenta: “È logico che nel primo tempo avevo un po’ più di forma fisica; nel secondo ho mollato un pochino perché non ho fatto quasi preparazione. Partita dopo partita l’intenzione è migliorare. È vero che a tutte e due le squadre è mancata un pochino la giocata finale; è stata una partita super equilibrata: poteva vincere uno o l’altro, penso che il pareggio sia giusto. Ora dobbiamo pensare alla partita di mercoledì e cercare di trovare i tre punti”.

Palla a terra e cambi di gioco, per cercare di mettere in difficoltà il Varazze. “È il modo in cui mi piace giocare, così come piace al tecnico: tentiamo di muovere la palla da una parte all’altra. In settimana abbiamo preparato questo, prima di questa partita, e abbiamo tentato di farlo nel miglior modo possibile. È mancata la puntata finale al termine della giocata” conclude il centrocampista argentino.

leggi anche
  • Quarta giornata
    Varazze e Pietra Ligure non si fanno male: zero a zero al termine di novanta minuti privi di emozioni
    Ca
  • Parola al mister
    Pietra Ligure, Mario Pisano: “La prestazione c’è stata, siamo stati attenti e compatti”
    Cairese Vs Pietra Ligure

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.