Pietra Ligure, Mario Pisano: "La prestazione c'è stata, siamo stati attenti e compatti" - IVG.it
Parola al mister

Pietra Ligure, Mario Pisano: “La prestazione c’è stata, siamo stati attenti e compatti”

Il tecnico biancoceleste si mostra soddisfatto: "Penso che la squadra abbia dimostrato veramente di esserci a livello mentale"

Celle Ligure. Primo punto stagionale per il Pietra Ligure in questo breve campionato che segna la ripartenza dell’Eccellenza. I biancocelesti, come più volte ribadito dallo staff tecnico, in questa transitoria stagione senza retrocessioni schierano una squadra composta da numerosi giovani, al fine di valutare quali potranno essere tenuti in rosa nel prossimo campionato.

Mario Pisano, dopo il pareggio 0 a 0 sul campo del Varazze Don Bosco, commenta: “A monte di quella che è l’origine di questa prestazione posso solo che essere soddisfatto: abbiamo fatto esordire sette ragazzi che non avevano mai giocato fino adesso, tre ragazzi che hanno giocato erano praticamente infortunati ed hanno giocato per onorare la maglia, ai quali ho chiesto un sacrificio incredibile. Sono davvero soddisfatto perché comunque la prestazione c’è stata, siamo stati attenti, compatti, abbiamo prodotto comunque buone occasioni di gioco”.

“Forse – prosegue il tecnico pietrese – nel secondo tempo abbiamo rischiato un po’ di più di quello che dovevamo rischiare, mentre nel primo tempo siamo stati quasi perfetti e ci è mancato solo il gol. Se entriamo nell’ottica del risultato, sicuramente non sono contento. Dobbiamo sempre essere intelligenti, capire quella che è la situazione e le condizioni in cui siamo venuti qua oggi a giocare. Quindi, valutando la prestazione dei singoli posso solo che essere soddisfatto“.

“Meglio nel primo tempo – ribadisce Pisano -; nel secondo tempo abbiamo pagato il calo a livello atletico di alcuni giocatori che non avevano mai giocato. Abbiamo sempre provato a proporre gioco, a impostare, a creare situazioni di gioco. Abbiamo messo nelle condizioni anche il Varazze di orientare le loro giocate e mandarli a giocare dove noi sapevamo che potevano farci un po’ meno male, soprattutto nel primo tempo, mentre nel secondo sono stati molto più bravi. Nelle riconquiste siamo stati bravissimi, compatti, a livello di prestazione, considerando la squadra messa in campo. Il valore dei giocatori non si discute, ma un conto è giocare sempre insieme, avere i sincronismi; un conto è ti butto nel fuoco in questa maniera, in una partita vera: non è la stessa cosa e penso che la squadra abbia dimostrato veramente di esserci a livello mentale“.

Mercoledì c’è il derby con il Finale. “Una partita importante. Sappiamo la loro forza. L’affronteremo e cercheremo soprattutto di recuperare dei giocatori che oggi non erano a disposizione” conclude l’allenatore del Pietra Ligure.

leggi anche
  • Reti inviolate
    Pietra Ligure, Santiago Szerdi: “Partita equilibrata, abbiamo cercato di giocarla come l’abbiamo preparata”
    Santiago Szerdi
  • Quarta giornata
    Varazze e Pietra Ligure non si fanno male: zero a zero al termine di novanta minuti privi di emozioni
    Ca

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.