Soddisfazione

Nuova sala in pediatria al San Paolo, Gaiero: “Orgosliosi del progetto e della sua realizzazione”

Il reparto di pediatria ha aderito al progetto "Ospedali dipinti"

Acquario sala d'attesa pediatria San Paolo

Savona. “Con l’allestimento della sala giochi della pediatria di Savona realizzata da Silvio Irilli con vera maestria e professionalità, possiamo davvero essere orgogliosi di quanto progettato, studiato e realizzato”. A dichiararlo è Alberto Gaiero, Direttore della struttura complessa di Pediatria e Neonatologia dell’Ospedale San Paolo di Savona.

Sono, infatti, terminati i lavori di trasformazione della sala giochi di Pediatria del nosocomio savonese. L’intervento, ideato e curato dall’artista Silvio Irilli, ha trasformato gli spazi in un magico acquario.

“Ringraziamo tutti coloro che hanno voluto contribuire alla realizzazione di questo progetto – dichiara l’artista Silvio Irilli, fondatore di Ospedali Dipinti –. E’ un’opera unica per una nuova accoglienza. Per la prima volta in Italia Ospedali Dipinti realizza un tavolo veliero, che sbarca in pediatria su un pavimento che è diventato un fondale marino. Grazie di cuore all’ass. Croce d’oro di Albissola, al dott. Alberto Gaiero che hanno creduto nel progetto, a tutti coloro che hanno contribuito con le donazioni e iniziative”.

“In quest’opera c’è soprattutto la vostra firma, una grande squadra che contribuirà ad allontanare le paure dei piccoli pazienti e a regalare un sorriso a tutto il reparto. Ogni nostra opera rappresenta un importante traguardo perché consente di portare un messaggio rassicurante di felicità e di speranza innanzitutto ai piccoli pazienti che frequentano i reparti, ma anche ai loro genitori e a tutto il personale sanitario. Un segnale ancora più importante per il futuro, in questo momento così difficile per tutti”.

“La pandemia non ci ha aiutato – dichiara Gaiero – ma siamo arrivati in fondo e dopo l’estate, in accordo con la Direzione dell’Asl2, sarà organizzata l’inaugurazione ufficiale nel modo più idoneo. Nulla si ottiene a caso e quindi tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del progetto: dall’Asl2 a Unicredit, da Cresc.i alla Croce d’Oro, da chi ha donato pochi euro a chi ha offerto cifre importanti, tutti meritano un applauso e un ringraziamento fortissimo e saranno ringraziati a dovere”.

“Ma naturalmente mentre Silvio terminava la sua opera, c’era chi stava assicurando assistenza ai bambini ricoverati, c’era chi prestava le prime cure nel pronto soccorso pediatrico, chi era impegnato in neonatologia e patologia neonatale, chi nel DH di endocrinologia e diabetologia pediatrica; e questo nella pediatria di Savona, mentre a Pietra ligure c’era chi lavorava nel pronto soccorso pediatrico e nell’osservazione breve intensiva pediatrica. Medici Infermieri, OSS, psicologa, educatrice, clown terapia che con tutte le difficoltà di questi mesi non hanno mai fatto mancare la propria professionalità e passione. I risultati sono sempre frutto di un lavoro di squadra e in questo senso l’asl2 può dire di avere una grande squadra medico infermieristica su entrambi i poli. Anche per questo sono sicuro che questo lavoro sarà un successo”.

Il completamento del progetto è stato fortemente voluto dall’Associazione di volontariato “Pubblica Assistenza Croce d’Oro” di Albissola Marina, impegnata sul territorio per rispondere ai problemi della vita civile, sociale e culturale e soddisfare i bisogni collettivi e individuali attraverso i valori della solidarietà.

“Vedere quest’opera conclusa è veramente molto emozionante specie se ci si sforza di osservarla con gli occhi di un bambino intimorito – dichiara il Presidente Alessio Salis – E’ stato un piacere e un onore poter collaborare alla realizzazione di questo progetto e dobbiamo veramente ringraziare il Lions Club Savona Torretta per la fattiva collaborazione e soprattutto i tanti donatori che hanno reso possibile concretamente questa realizzazione con un particolare, grande, affettuoso abbraccio alle famiglie di Giorgia Giacobone e di Franco Bogliacino, prematuramente scomparsi. Sognare anche solo per pochi attimi di essere in un mondo sottomarino, ne siamo certi, aiuterà tanti piccoli pazienti a sconfiggere tutte le paure”.

leggi anche
Acquario sala d'attesa
Obiettivo raggiunto
Ecco la nuova sala di pediatria al San Paolo: un veliero e un acquario per far sognare i piccoli pazienti
Ospedale San Paolo Pediatria
Obiettivo raggiunto
Ospedale San Paolo, raccolti 12 mila euro per completare l’acquario in pediatria

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.