Le bellezze di Alassio e dell'Isola Gallinara faranno da sfondo al video di "Note in Tempesta", il nuovo singolo di Emanuele Fasano - IVG.it
Ciak!

Le bellezze di Alassio e dell’Isola Gallinara faranno da sfondo al video di “Note in Tempesta”, il nuovo singolo di Emanuele Fasano

Sabato e domenica le riprese in mare, dalla sera all'alba a simulare una tempesta

emanuele fasano

Alassio. Ciak si gira sul Pontile Bestoso, o meglio sullo specchio d’acqua attiguo al Molo di Alassio, ma anche nei pressi dell’Isola Gallinara: Emanuele Fasano, per il lancio del suo nuovo album, ha deciso di puntare in alto. Prima tappa di questa nuova scalata è la realizzazione del video ufficiale del singolo “Note in Tempesta”.

Avvalendosi della collaborazione con il creative director Lorenzo Bramati (line producer di molti video di punta per Fedez, Salmo, Ghali, Blanco) e il suo team, Emanuele vuole creare un progetto dall’alto impatto visivo e scenico che faccia risaltare sì la sua musica e il suo estro, ma anche l’importanza delle radici e della sua terra d’origine, Alassio, che con il suo mare farà da contorno alle avventure di questo video.

Emanuele è il figlio di Franco Fasano, che però mira subito a sottolineare la sua totale estraneità al progetto: “Si tratta di un’idea fantastica, ed è assolutamente tutta farina del sacco di questi straordinari artisti e professionisti” ha dichiarato, lasciando emergere un normale e giustificatissimo compiacimento nel vedere procedere a vele spiegate il percorso artistico di Emanuele.

Proprio in questi giorni capiterà di vedere alcuni pescherecci intorno al molo o nei pressi dell’isola impegnati a girare le scene salienti del video musicale. Il video, curato dalla regia di Davide Masciandaro e Gabriel Lufrano (Achille Lauro, Nahaze & more…), non è altro che il surreale racconto di una notte in barca di Emanuele, nel bel mezzo di una tempesta che cesserà nell’arco di tempo tra il tramonto e l’alba.

L’obiettivo è quello di valorizzare, attraverso il pianoforte di Emanuele, la bellezza del paesaggio ligure e della sua performance: il mare. Inoltre l’isola Gallinara e i pescherecci si mischieranno con l’artisticità nel quadro del pianista sull’oceano. “Dall’entroterra alla costa – spiegano – vogliamo creare un fil rouge tra la bellezza dei paesaggi e la potenza della musica di Emanuele, approfondendo le possibilità narrative che queste location offrono e assecondando il profondo legame tra Alassio e l’artista”.

Il molo verrà utilizzato per posizionare dei punti luce e di acqua tali da riprodurre l’effetto pioggia e come punto di supporto generale, per garantire la simulazione della tempesta in totale sicurezza.

La ultime scene e quelle dell’alba sono da girare nel secondo setup, a largo dell’Isola Gallinara: “Essendo la luce di nostro interesse quella tra le 6 e le 7.30, avremo necessità di essere in acqua alle 4, per raggiungere la zona di shooting, davanti all’Isola Gallinara, entro le 5, così da poter essere pronti per girare quando il sole comincia a sorgere” hanno dichiarato.

Massimo supporto al progetto da parte dell’amministrazione comunale di Alassio e della polizia municipale, della guardia costiera e della comunità alassina che ha accolto a braccia aperte la troupe e, naturalmente, Emanuele e tutto lo staff.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.