Funivie, delibera per l'esproprio dei terreni. Caprioglio: "Accelerare sul ripristino dell'impianto" - IVG.it
Procedura

Funivie, delibera per l’esproprio dei terreni. Caprioglio: “Accelerare sul ripristino dell’impianto” fotogallery video

Approvato l'atto amministrativo per procedere con l'intervento. Paita (Iv) sollecita l'Autorità portuale: "Incontro con lavoratori e sindacati"

Funivie

Savona. La giunta comunale di Savona ha dato via libera alla delibera per procedere con gli espropri per il ripristino della linea di Funivie spa, dando seguito a quanto anticipato nel corso dell’incontro in Prefettura con i sindacati.

L’atto amministrativo, che dovrà essere approvato anche dal Consiglio comunale, consente al Provveditorato delle Opere Pubbliche lo sblocco dell’iter necessario per intervenire in maniera strutturale nella zona colpita dall’alluvione e dal maltempo che aveva danneggiato l’infrastruttura.

Il sindaco Ilaria Caprioglio aveva già inviato una lettera al Ministro delle Infrastrutture al fine di perseguire tutti i tentativi possibili per procedere con celerità nell’iter di ripristino dell’infrastruttura di Funivie.

Oltre all’attesa nomina del nuovo commissario, dovrebbe arrivare a stretto giro la prima tranche di finanziamento del Ministero dello Sviluppo economico, stabilita con il decreto Cura Italia per la ristrutturazione dell’impianto.

“E’ necessario che il Provveditorato possa dichiarare la pubblica utilità e procedere all’esproprio” ha ribadito il primo cittadino savonese, che ha accelerato sulla delibera auspicando che la nomina del commissario possa arrivare in tempi brevi e ridare fiato a tutto l’iter di ripristino dell’impianto industriale e dell’attività aziendale, tutelando così i posti di lavoro.

“Davanti ai ritardi accumulati nei lavori di ripristino delle Funivie di Savona, occorre un intervento del governo che consenta l’accelerazione necessaria a recuperare il tempo perso” dichiara Raffaella Paita, deputata di Italia Viva.

“E’ indispensabile assumere in poco tempo alcune decisioni che si presentano a questo punto indifferibili. Bisogna prorogare la cassa integrazione per i dipendenti, perché è ormai chiaro che il ritardo dei lavori è molto consistente; nominare subito il nuovo commissario e definire un nuovo e credibile cronoprogramma per i lavori”.

“Sul tema gestione i lavoratori ritengono che il soggetto più titolato sia l’AdSP Genova-Savona. Sentirò subito il governo, il ministro Giovannini per avere garanzie su questi punti. E con la vice ministra Bellanova incontreremo venerdì prossimo sindacati e enti locali su questo tema” conclude Paita.

leggi anche
  • Schiarita
    Funivie, tempi brevi per la cassa integrazione: ordine del giorno per nuovo commissario
    filiera rinfuse funivie
  • Grave crisi
    Funivie senza liquidità, allarme dei sindacati: “Tra 4 mesi rischio chiusura”
    Il presidio dei lavoratori di Funivie
  • Nuova prospettiva industriale
    Funivie e filiera delle rinfuse, Pasa (Cgil): “Nuova strategia industriale con Italiana Coke, Alti Fondali e Sanac”
    filiera rinfuse funivie
  • Lettera aperta
    Funivie, lo sfogo dei lavoratori: “Filiera della rinfuse strategica, auspichiamo una rapida ripresa delle attività”
    Funivie
  • Al voto
    Funivie e rinfuse, in Comune a Savona prosegue l’iter per l’esproprio dei terreni
    Funivie

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.