Eccellenza

Finale difesa di ferro, Djibril Pare: “Merito di tutti, la squadra cerca sempre di essere corta”

Battere la Sestrese non è stato facile: "Dopo il gol siamo cresciuti anche mentalmente"

Genova. Il Finale ha portato a casa la vittoria dalla trasferta sul campo della Sestrese, col risultato di 1 a 0. Un successo che permette ai finalesi, domenica prossima, di potersi accontentare anche di un pareggio per passare il turno.

L’avvio della partita odierna, però, non è stato dei più facili. “All’inizio ci hanno messo un po’ in difficoltà perché ci venivano a pressare in alto, erano molto aggressivi – afferma Djibril Pare -. Loro erano una squadra che non mollava, all’inizio davano tutto, quindi era molto difficile. Dopo il gol ci siamo sbloccati un po’ e abbiamo iniziato a giocare. Anche all’inizio abbiamo provato qualche volta a giocare, ma non siamo entrati subito nella partita, non siamo riusciti subito a fare il nostro gioco. Dopo il gol penso che anche mentalmente siamo cresciuti“.

Pare, insieme a Luca Maiano e Filippo De Benedetti, oggi componeva la linea difensiva finalese. I giallorossoblù, in sette partite, hanno subito una sola rete. “È un lavoro di gruppo, praticamente – spiega il difensore -, perché come ci ha sempre chiesto il mister la squadra cerca sempre di essere corta, gli attaccanti rientrano, quindi difendiamo tutti insieme. I palloni che danno in profondità noi dobbiamo essere bravi a leggerli. Anche oggi ci è andata bene, speriamo di poter continuare così e fare tante partite senza subire gol“.

leggi anche
T
Quarti di finale
Eccellenza, playoff: il Finale si impone in trasferta sulla Sestrese

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.