Via ai quarti

Eccellenza, Finale e Sestrese sfida tra “entusiaste”, Cairese alla prova Rivasamba, Albenga con coraggio contro il Ligorna

Ecco come arrivano ai quarti di finale le squadre che nella doppia sfida proveranno l'approdo alle semifinali

Cairese Vs Campomorone

Domani prendono il via i quarti di finale del torneo di Eccellenza. Le squadre del girone “A” incontrano quelle del girone “B”. Si avrà dunque una prima risposta sulla veridicità del pensiero secondo cui il girone levantino fosse più difficile. Anche se è arcinoto che nel calcio “vincere” ed “essere più forti” non sono sempre concetti sovrapponibili. E meno male.

SESTRESE – FINALE

Il Finale sarà ospite della Sestrese. Due squadre che per motivi diversi arrivano a questa sfida sulle ali dell’entusiasmo. I primi hanno vinto il raggruppamento senza subire sconfitte e con soltanto un goal al passivo. Percorso culminato con il netto successo di Cairo Montenotte. I ragazzi di mister Schiazza, dal canto loro, hanno conquistato la qualificazione all’ultima giornata battendo ed eliminando così in un sol colpo il Rapallo Rivarolese, tra le favorite all’inizio, e l’Angelo Baiardo. La cosa che accomuna le due squadra è l’essere partite a fari spenti e con la voglia di far bene ma senza avere come “imperativo” la prosecuzione alla seconda fase.

CAIRESE – RIVASAMBA

La Cairese pre riposo del 5 maggio aveva impressionato tutti per tenacia, qualità e risultati. Tenacia messa in mostra nel pareggio per 1 a 1 contro la Genova Calcio, partita giocata per larghi tratti in dieci, e nell’acciuffare il pari all’ultimo respiro contro l’Albenga. Match contro gli ingauni che aveva, insieme al rotondo 3 a 0 ai danni del Campomorone, evidenziato una Cairese spumeggiante e in grado di impensierire costantemente le retroguardie avversarie. A tutto ciò, si è aggiunta la vittoria di misura su un campo ostico come quello del Pietra. A qualificazione acquisita, però, i gialloblù hanno frenato un po’ la corsa, pareggiando 1 a 1 con un Varazze già eliminato e perdendo per 2 a 0 contro il Finale tra le mura amiche. Ora, senza i pilastri Facello e Piana, i ragazzi di Mario Benzi sono chiamati a tornare alla vittoria contro il Rivasamba. Gli orange hanno stupito un po’ tutti andando ben oltre le aspettative. Pochi avrebbero pronosticato un passaggio del turno dei levantini. Molti meno avrebbero predetto un secondo posto finale nel mini girone.

ALBENGA – LIGORNA

Al “Riva”, la grande favorità Ligorna dovrà fare i conti con l’Albenga di mister Grandoni. I bianconeri avevano iniziato male il campionato, perdendo 3 a 1 in casa del Campomorone. Un inizio ad handicap al quale hanno saputo porre rimedio facendo bottino pieno contro Pietra e Varazze e conquistando due punti in trasferta sui difficili campi di Cairese e Finale. Risultati che hanno garantito i quarti di finale con una giornata di anticipo. La sconfitta nella gara finale contro la Genova Calcio ha significato quarto posto. Alessandro Grandoni nell’immediato post partita ha subito caricato l’ambiente e preannunciato un undici ingauno pronto a dare battaglia e a non lasciare nulla di intentato. Il Ligorna ha fatto il Ligorna. L’organico a disposizione di Monteforte è di primisso livello per la categoria e a differenza della altre compagini non ha mai interrotto gli allenamenti. La sconfitta contro il Baiardo contribuisce senza dubbio ad alimentare le speranze degli avversari, ma al contempo potrebbe rappresentare uno stimolo per non abbassare mai la guardia. Sbagliare due volte potrebbe costare caro, in tutti i sensi.

FEZZANESE – GENOVA CALCIO

La Fezzanese sarà di fronte alla Genova Calcio. Gli spezzini sono a detta di molti la prima antagonista del Ligorna. In occasione delle partite del girone, tuttavia, hanno mostrato di essere molto “umani”. Il ruolino di marcia è stato discreto: tre vittorie, due pareggi e una sconfitta, con la matematica qualificazione che è giunta soltanto all’ultima giornata. La Genova Calcio ha perso soltanto una partita, contro il Finale, e grazie al successo sul Campomorone è arrivata all’ultima partita con la qualificazione già in tasca. Turno conclusivo nel quale è stata posta la ciliegina sulla torta: vittoria ad Albenga e conquista del secondo posto.

 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.