Documento finanziario

Carcare, via libera dal Consiglio comunale al bilancio previsionale

Il sindaco De Vecchi: "Contributi e sostegni per l'emergenza Covid"

comune carcare

Il Consiglio comunale ha approvato il bilancio consuntivo 2020 del Comune di Carcare.

Un anno fortemente caratterizzato dall’emergenza sanitaria, ancora in corso, e dalla conseguente crisi economica che, hanno rallentato il normale esercizio amministrativo ma che, tuttavia, non hanno distratto l’amministrazione comunale dal perseguimento degli obiettivi di produrre servizi alla cittadinanza.

Il bilancio preventivo, ha subito sin dai primi mesi di esercizio di continue variazioni, per fronteggiare l’evoluzione delle minori entrate e maggiori spese a causa covid, ma un corretto uso degli strumenti finanziari e del fondo funzioni fondamentali ha mantenuto assetto e garantito gli equilibri richiesti dalle normative nazionali.

Un dato fortemente positivo e quello per cui nel corso del 2020 sono stati intercettati tutti i possibili finanziamenti messi a disposizione dagli enti maggiori, quali Regione e Ministeri, per coprire sia la “parte corrente” che la “parte in conto capitale”. Anzi proprio su questa seconda parte del bilancio dell’ente locale, l’azione di pianificazione e progettazione iniziata tra 2018 e 2019 sta producendo i propri frutti. Nel corso del 2020 la spesa per gli investimenti (realizzazione di opere pubbliche) è aumentata di quasi 500 mila euro rispetto all’anno precedente, ciò significa che si stanno costruendo opere per la collettività, e il trend sarà in crescita anche per il 2021 e 2022. Molti dei finanziamenti ottenuti partecipando a bandi nel 2020, produrranno i propri effetti realizzativi negli esercizi finanziari degli anni successivi.

“Siamo stati tra i pochi Comuni ad aver impegnato “risorse proprie” per venire incontro alle difficoltà contingenti del settore commerciale e di quello dell’associazionismo sportivo – afferma il sindaco Christian De Vecchi -. Sono stati erogati, in trasparenza amministrativa, contributi specifici a famiglie in difficoltà economiche per oltre 150 mila euro, oltre alle normali attività sociali di assistenza. Misure analoghe sono state attivate per l’intero settore della scuola dell’obbligo.

“Nonostante tutte le difficoltà “regalate” da questo 2020, il nostro Comune ha ben traguardato le proprie economiche aspettative garantendo l’erogazione di equilibrati servizi in tutti i settori strategici” conclude il primo cittadino carcarese.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.