Cairese-Albenga, Mario Benzi: "I ragazzi corrono e giocano a calcio, c'è voglia di fare bene" - IVG.it
Post partita

Cairese-Albenga, Mario Benzi: “I ragazzi corrono e giocano a calcio, c’è voglia di fare bene”

L'allenatore valbormidese è soddisfatto: "Quando crei cinque o sei occasioni da gol, come allenatore sei contento"

Cairo Montenotte. Bella prova della Cairese contro l’Albenga. In vantaggio con una punizione di Alessi, la squadra valbormidese ha subito l’uno-due degli ospiti. Situazione di svantaggio che è durata fino a recupero inoltrato, nonostante la Cairese abbia creato molte situazioni pericolose e non abbia corso particolari rischi. Una rete di Saviozzi ha evitato la sconfitta, siglando il 2 a 2.

La formazione gialloblù occupa il secondo posto in classifica, con 8 punti. Dopo il turno di riposo in programma mercoledì 5 maggio, la Cairese tornerà di scena domenica prossima sul campo del Varazze.

A fine partita Mario Benzi afferma: “La squadra sta bene fisicamente e quello è importante. Oggi sono contento che ha fatto una bellissima partita Simone Rizzo, che era praticamente un anno che non giocava, ed anche Moretti. Credo che la squadra abbia creato le stesse occasioni da gol che avevamo creato col Campomorone, però oggi, per un motivo o per l’altro, non siamo riusciti a fare gol. Già nel secondo tempo il risultato di parità era un po’ ingiusto per quanto avevamo creato; nel secondo tempo, dopo il rigore, abbiamo giocato a una porta. Poi è chiaro che ad un secondo dalla fine devi avere un pizzico di fortuna e probabilmente l’abbiamo avuta, però a volte la fortuna te la devi cercare, ma secondo me, soprattutto, era meritato il risultato”.

Per la seconda volta consecutiva è stato determinante l’ingresso di Manuele Macagno; la squadra, però, ha dimostrato prima di tutto di essere un gruppo coeso. “Da quel lato sappiamo le armi che abbiamo – ribadisce il mister gialloblù -. Però a me piace veder giocare. Oggi veramente abbiamo giocato a calcio. Mi ha fatto i complimenti il loro mister che ha una lunga esperienza in Serie A e detto da lui mi fa solo che piacere, perché la squadra gioca sempre a calcio, non la butta mai via. Oggi c’era anche il vento che non ha aiutato, né noi né loro, chiaramente. Quando crei cinque o sei occasioni da gol, come allenatore sei contento: vorrei crearle tutte le domeniche. Col Campomorone è andata bene, oggi meno bene, siamo stati un po’ meno precisi, contro una squadra di marpioni, di giocatori esperti che sanno giocare a calcio. Loro sono partiti con ambizioni importanti, quindi sono soddisfatto. È chiaro che abbiamo avuto un pizzico di fortuna ma quella ci sta e la prendiamo volentieri”.

Dopo quattro partite i punti raccolti sono otto. “Ci sta, prendiamo quello che viene. In queste quattro partite la squadra ha fatto due vittorie e due pareggi; nelle prime quattro avevamo fatto tre vittorie e un pareggio. Più di così non si può chiedere; la squadra sta anche bene fisicamente, i ragazzi corrono, c’è voglia di fare bene. Il primo step è fare i playoff, poi di lì andremo avanti volta per volta. Se riusciamo a fare ancora un paio di punti, credo che potremo entrarci” conclude Benzi.

leggi anche
  • Parola al ds
    Cairese, Matteo Giribone: “Abbiamo avuto più occasioni noi, ma alla fine è un punto guadagnato”
    giribone
  • In diretta
    Eccellenza: la riprende Saviozzi allo scadere, 2 a 2 tra Cairese e Albenga
    Cairese

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.