Pessime notizie

Barriere antirumore in autostrada, lavori rinviati: inizieranno nel 2022

E non a maggio di quest'anno come precedentemente indicato. Lo ha comunicato Autostrade in risposta alla richiesta dell'assessore Pietro Santi

barriere antirumore autostrade

Savona. Quando saranno installate le nuove barriere fonoassorbenti sul viadotto dell’A10? È questa la domanda che l’assessore Pietro Santi ha rivolto, ancora, ad Autostrade per l’Italia per avere una tempistica certa sulla loro reinstallazione. Le previsioni di circa 8 mesi fa indicavano come data teorica di inizio lavori maggio 2021, ma ora la risposta è ancora più sconcertante: bisognerà attendere il primo trimestre del prossimo anno.

Una notizia che sicuramente non farà piacere ai residenti di via Mignone e La Rusca che dovranno ancora attendere diversi mesi per rivedere i pannelli fonoassorbenti sul viadotto e sperare di non essere disturbati dal rumore del traffico autostradale che, come ogni anno, si appresta ad essere ancora più “fastidioso” durante la stagione estiva.

Unica good news è che, al termine dei lavori, l’ingente disturbo acustico dovrebbe notevolmente migliorare grazie l’installazione delle nuove barriere di tipo “Integautos 2.0″. Autostrade, infatti, assicura che garantiranno “migliorie in termini prestazionali e manutentivi con riguardo alla sicurezza” e dal punto di vista acustico “riporteranno l’impianto al massimo livello di abbattimento del rumore”.

La sostituzione dei pannelli fonoassorbenti non riguarda solo Savona, ma anche molte altre città italiane. Nei mesi scorsi, infatti, è venuto fuori che le barriere preesistenti fossero pericolose perché si staccavano(o potevano staccarsi) finendo sulla carreggiata. Sono state così rimosse in via cautelativa e ne è stata prevista l’installazione di nuove in base a disposizioni ministeriali del 2018, quindi di ben tre anni fa.

L’inizio dei lavori è programmato per il 2022, anche se – alla richiesta dell’assessore Santi – Autostrade ha specificato: “Al fine di ridurre il disagio causato ai cittadini, è in fase di approfondimento da parte dei tecnici la fattibilità di attivare nel più breve tempo possibile un provvisorio recupero di almeno una parte della capacità fonoassorbente degli attuali impianti attraverso il montaggio di pannelli fino all’altezza di 3 metri”.

Che ciò avvenga a breve, sembra incerto, considerando i numerosi cantieri già presenti e i disagi alla viabilità delle autostrade liguri, che probabilmente aumenteranno in estate. Ma come si suol dire, “la speranza è l’ultima a morire”.

leggi anche
barriere antirumore autostrade
Disagi giorno e notte
L’inchiesta e gli arresti per le barriere antirumore: beffa per gli abitanti di via Mignone e della Rusca

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.