Bandiere blu 2021, il savonese al secondo posto in Italia: per Varazze è la ventesima, per Loano 12 consecutive - IVG.it
Conferma

Bandiere blu 2021, il savonese al secondo posto in Italia: per Varazze è la ventesima, per Loano 12 consecutive

Ecco quali sono i Comuni che hanno (ri)ottenuto il vessillo blu

bandiera blu generica

Provincia. Sono 13 i comuni savonesi che oggi possono festeggiare il riconoscimento della bandiera blu 2021.

Si tratta, in particolare, dei comuni di Ceriale, Borghetto Santo Spirito, Loano, Pietra Ligure, Finale Ligure, Noli, Spotorno, Bergeggi, Savona, Albissola Marina, Albisola Superiore, Celle Ligure e Varazze. E per gli approdi hanno ottenuto la bandiera blu sei porti savonesi (Marina di Andora, Marina di Alassio, Marina di Loano, Vecchia Darsena Savona, Cala Cravieu di Celle Ligure e Marina di Varazze).

PORTO DI ALASSIO

Per il Porto Turistico di Alassio e per la Marina di Alassio si tratta di un’attesa riconferma.

“Per il quindicesimo anno consecutivo il Porto Luca Ferrari di Alassio – commenta Rinaldo Agostini, presidente della Marina di Alassio SpA – la bandiera blu sventolerà nel nostro caratteristico approdo. Non nascondo la grande soddisfazione di questo risultato che è il frutto della straordinaria sinergia operativa con tutto lo staff della Marina di Alassio. L’attenzione all’ambiente, la qualità dei servizi, costantemente implementati, la competenza del nostro personale sono la chiave di una riconferma ambita e preziosa per il nostro porto che è parte fondamentale dell’offerta turistica della nostra città”.

“La Bandiera Blu per gli approdi – aggiunge Marco Melgrati, sindaco del Comune di Alassio – rappresenta il riferimento per la qualità dei servizi offerti e per l’impegno nella tutela ambientale del territorio. Esserne i beneficiari dal 2006 significa aver avviato e messo in pratica una fattiva politica di servizi e di tutela ambientale. Il riconoscimento ci spinge ogni anno a migliorare l’offerta e introdurre novità nel segno dell’innovazione e della tutela ambientale”.

LOANO

Per la dodicesima volta consecutiva le spiagge ed il mare di Loano hanno ottenuto la Bandiera Blu, il riconoscimento internazionale che Fee conferisce alle località costiere che soddisfano determinati criteri dal punto di vista della qualità delle acque e dei servizi offerti.

La Bandiera Blu è stata istituita nel 1987, anno europeo per l’ambiente. Viene assegnata ogni anno in 48 paesi del mondo che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio. La campagna è curata nei vari paesi dalla Fee, Foundation for Environmental Education. I parametri in base ai quali viene assegnata la Bandiera Blu sono molteplici: la qualità delle acque di balneazione, la depurazione delle acque reflue, la certificazione ambientale, la gestione dei rifiuti, l’accessibilità nelle spiagge, l’educazione e la comunicazione ambientale e le iniziative di sostenibilità.

Il sindaco di Loano, Luigi Pignocca, ha partecipato quest’oggi alla “cerimonia di consegna virtuale” del vessillo in rappresentanza dell’amministrazione comunale: “Da ormai dodici anni di fila – spiega il primo cittadino – Loano e la Bandiera Blu rappresentano un binomio indissolubile. Il riconoscimento della Fee testimonia un percorso di crescita ecosostenibile e una particolare cura per i profili ambientali della balneazione e rappresenta dunque una garanzia di qualità per tutti i loanesi ed ospiti che amano il nostro mare e lo frequentano regolarmente durante la stagione balneare”.

“Ottenere di nuovo la Bandiera Blu non sarebbe stato possibile senza la stretta collaborazione tra amministrazione, categorie, associazioni e cittadini – aggiungono il vice sindaco e assessore al turismo Remo Zaccaria e l’assessore all’ambiente Manuela Zunino – Vogliamo ricordare in particolare due iniziative. La prima riguarda le sigarette: lo scorso anno, d’accordo con i balneari, abbiamo deciso di istituire il divieto di fumo in spiaggia dall’8 giugno al 30 settembre. Tale misura si proponeva di contrastare la cattiva abitudine di gettare i mozziconi a terra o in acqua, abbattere l’inquinamento da nicotina e migliorare il decoro urbano. I risultati accertati direttamente dai balneari hanno confermato il raggiungimento di questi obiettivi e, in generale, la positiva accoglienza da parte dei bagnanti. La seconda iniziativa ha visto coinvolti i volontari di Pro Loco, che per diverse settimane si sono dedicati alla raccolta dei rifiuti plastici presenti sulle spiagge, una pericolosissima eppure sottovalutata fonte di inquinamento”.

“La salvaguardia dell’ambiente marino richiede un impegno costante e da parte di ciascuno di noi. Tutti possiamo fare la nostra parte per proteggere il nostro ecosistema. La Bandiera Blu simboleggia proprio questo impegno. A nome dell’amministrazione, voglio ringraziare l’ufficio tecnico, l’ufficio ambiente e tutti gli altri uffici che hanno collaborato per l’ottimo lavoro svolto nella predisposizione della documentazione e delle domande”, conclude il sindaco Pignocca.

MARINA DI LOANO

Per la nona volta Marina di Loano ha ottenuto la Bandiera Blu, il prestigioso riconoscimento che la Fee (Foundation for Environmental Education, la Fondazione per l’Educazione Ambientale fondata nel 1981) assegna agli approdi turistici che rispondono a severi criteri nell’ambito del rispetto e della gestione di tutte le tematiche ambientali. La cerimonia di assegnazione dei vessilli si è tenuta oggi in forma “virtuale” a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19. La Bandiera Blu per gli approdi turistici viene rilasciata dalla Fee sulla base di diversi criteri: le acque del porto e quelle prospicienti non devono essere visivamente inquinate; le fognature non devono sversare all’interno del porto; la struttura deve essere dotata di attrezzature per la raccolta di residui di olio, vernici e prodotti chimici nonché di salvagente e attrezzature di pronto intervento; la direzione deve fornire informazioni ambientali e relative alla campagna Bandiere Blu; è prevista la possibilità di smaltire le acque di sentina e delle toilettes delle imbarcazioni; sono previsti accorgimenti per lo smaltimento dei residui di lavorazione cantieristica; le banchine forniscono luci ed acqua potabile.

“E’ un onore per Marina di Loano contribuire al primato della Liguria in questa speciale classifica – dichiara l’A.D. di Marina di Loano Gianluca Mazza – e rappresenta il segno tangibile dell’attenzione all’ambiente e al mare che ha sempre contraddistinto la nostra struttura. Le attività di rinnovamento che stiamo portando avanti sono mirate a dare una volta di più una dimensione e respiro internazionale al nostro territorio e a Marina di Loano. La sostenibilità ambientale è il cardine della nostra strategia”. “La nona Bandiera Blu di Marina di Loano – aggiunge il direttore di Marina di Loano Uberto Paoletti – è frutto non solo degli sforzi del management e del personale del porto, ma anche della sensibilità che i nostri diportisti ed ospiti hanno sempre dimostrato rispetto al tema della tutela dell’ambiente marino. Viviamo e lavoriamo grazie al mare, perciò impegnarsi in prima persona per salvaguardarlo è un imperativo al quale è impossibile sottrarsi, un impegno al quale è necessario educare le future generazioni”.

La nona Bandiera Blu si aggiunge agli altri prestigiosi riconoscimenti ottenuti negli ultimi anni da Marina di Loano a testimonianza dell’eccellenza dell’infrastruttura e dei suoi servizi: le certificazioni ISO 14.001 e OHSAS 18.001 (con TUV Rheinland), la certificazione MaRINA Excellence 24 Plus, i “5 Timoni” e “50 Gold” del RINA. L’Ente Internazionale di Certificazione, infatti, ha attestato ufficialmente la sicurezza e la qualità dei servizi turistici e ricettivi della struttura loanese. Inoltre, nell’ambito dei singoli aspetti della valutazione del MaRINA Excellence 24 Plus, Marina di Loano ha ottenuto, per prima in Italia, la certificazione “Green” del RINA sulla sostenibilità ambientale.

SAVONA

“Siamo molto soddisfatti per questa riconferma che premia l’attenzione dal punto di vista ambientale. Inoltre in vista dell’apertura di una nuova stagione estiva che dovrà segnare il rilancio di un comparto, quello del turismo, in grande sofferenza a seguito dell’emergenza sanitaria questa riconferma non può che rappresentare un prezioso biglietto da visita. Siamo pronti ad accogliere i turisti in totale sicurezza e all’ombra della Bandiera blu”. E’ il commento del sindaco di Savona, Ilaria Caprioglio.

VARAZZE

Per la ventesima volta Varazze è Bandiera Blu. Questa mattina la FEE (Foundation of Environmental Education) nell’ambito della conferenza a carattere nazionale ha presentato le Bandiere Blu 2021 per le spiagge italiane e, con soddisfazione, il Vicesindaco Luigi Pierfederici comunica che anche quest’anno sul litorale di Varazze sventolerà la Bandiera Blu.

“Varazze ha raggiunto la sua ventesima Bandiera Blu, un risultato importante e significativo – evidenzia il Vicesindaco – a dimostrazione, nonostante le difficoltà per il Covid ed in particolare la situazione derivata dagli eventi meteo avversi del novembre 2019, del costante impegno per la gestione ambientale del proprio territorio, portato avanti tra le priorità dell’Amministrazione comunale, tramite importanti lavori di riqualificazione  territoriale, opere di mitigazione del rischio idraulico e idrogeologico, costante manutenzione dei sottoservizi, del verde pubblico e della raccolta rifiuti differenziata,  interventi di efficientamento energetico, implementazione della mobilità ciclabile. Il rinnovo della certificazione del sistema di gestione ambientale, avvenuta a dicembre scorso, è ulteriore attestazione degli obiettivi perseguiti e del processo continuo di miglioramento ambientale ormai consolidato e protratto nel tempo”.

“La Bandiera Blu – ricorda l’assessore all’Ambiente Mariangela Calcagno – infatti non è solo simbolo di eccellenza della qualità delle acque di balneazione, parametro fondamentale per la candidatura, ma bensì una valutazione complessiva della gestione ambientale che i Comuni costieri attuano per il miglioramento del proprio territorio, con particolare attenzione anche alle iniziative di educazione ambientale che l’Amministrazione promuove nelle scuole, a livello turistico, al fine di coinvolgere la cittadinanza e gli ospiti ad assumere sempre di più comportamenti eco-sostenibili e buone pratiche ambientali.

“Quest’anno – continua l’assessore – nonostante il perdurare delle difficoltà operative legate purtroppo ancora al Covid, le scuole varazzine sono state nuovamente coinvolte in diverse attività di educazione ambientale, alcune classi della scuola primaria G. Massone hanno seguito il programma Eco-schools della FEE ed attraverso un percorso articolato in esperienze varie sulla sostenibilità ambientale si sono candidate per l’assegnazione della Bandiera Verde, altre classi continuano con approfondimenti nell’ambito della Sezione Blu, ossia una sezione nata per approfondire le conoscenze dell’ecosistema marino, il santuario Pelagos ed altri tematismi di interesse locale”.

“Per concludere l’anno scolastico, nella settimana della ‘Giornata mondiale per l’Ambiente’ abbiamo programmato alcuni significativi eventi sul territorio, in sinergia con le associazioni di pesca sportiva, nautiche, di volontariato, il Museo del Mare, con la Marina di Varazze e proseguiremo anche durante l’estate con un programma di iniziative dedicate alla Bandiera Blu 2021 che presto vi sveleremo”.

“Rinnovo, come tutti gli anni, il ringraziamento agli operatori economici, ai servizi di gestione del territorio, alle scuole, alle associazioni di volontariato, ai cittadini ed a tutti coloro che nonostante le difficoltà che il Covid ha imposto, continuano seriamente nel loro fondamentale impegno di supporto e sostegno del lavoro dell’Amministrazione comunale – conclude il vicesindaco Pierfederici”.

BORGHETTO SANTO SPIRITO

“Grande soddisfazione per un risultato che premia la nostra politica ambientale che pone al centro la tutela del territorio, dei servizi e del nostro mare al fine di migliorare la qualità della vita di cittadini e turisti. Dietro questo risultato c’è un gran lavoro da parte degli uffici e una condivisione d’intenti con le categorie del paese. Siamo consci che ci sia ancora molto da fare e da migliorare e il nostro impegno proseguirà in tal senso. Ma per il momento ci godiamo il risultato sperando che sia di buon auspicio per una ripartenza generale del settore turistico e commerciale del nostro paese”. Lo ha affermato, in una nota, il sindaco di Borghetto Santo Spirito Giancarlo Canepa.

CERIALE

Per il sesto anno consecutivo Ceriale si aggiudica la Bandiera Blu, l’importante vessillo per la qualità delle spiagge, delle acque di balneazione e di tutti i servizi offerti dai lidi privati e comunali del litorale cerialese.

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale assegnato alle località turistiche balneari che soddisfano criteri di qualità relativi alla pulizia delle spiagge, delle acque di balneazione ed ai servizi offerti. Istituito nel 1987 dall’organizzazione non governativa e no profit Fee (Foundation for Environmental Education), il programma “Bandiera Blu” è condotto in 76 nazioni in tutto il mondo con l’obiettivo di promuovere nei Comuni costieri e lacustri una gestione sostenibile del territorio prestando particolare cura per l’ambiente.

Soddisfazione da parte dell’assessore comunale all’ambiente Eugenio Maineri: “Un bel messaggio per le riaperture e in vista della stagione turistica che speriamo possa ridare fiato a tutti i nostri operatori gravemente colpiti dagli effetti della pandemia. Come amministrazione comunale siamo ancora una volta orgogliosi di questo importante riconoscimento, che assume ancora più valore e significato proprio per le conseguenze del Covid”.

“Come località turistica abbiamo sviluppato interventi e azioni sul fronte della sostenibilità ambientale, oltre a garantire un facile accesso alle spiagge anche per le persone diversamente abili, con maggiori zone di sosta e servizi sensoriali”.

“Non posso che ringraziare tutto il personale comunale impegnato nel settore ambientale, così come i cittadini, i turisti, i comitati, i plessi scolastici, gli operatori economici, l’associazione bagni marini di Ceriale e tutti gli stabilimenti balneari pronti a garantire un servizio di massima qualità”.

“Auspico che la conferma della Bandiera Blu possa rappresentare per Ceriale il miglior viatico possibile per la stagione estiva: siamo pronti ad accogliere i turisti e visitatori all’insegna della massima sicurezza sanitaria” conclude l’assessore Maineri.

SPOTORNO

Per il sedicesimo anno consecutivo la FEE assegna al Comune di Spotorno la certificazione Bandiera Blu. In totale le bandiere così diventano 18, sommando anche quelle del 1999 e 2000.

Il Comune di Spotorno, il giorno lunedì 10 maggio, ha preso parte da remoto alla cerimonia di consegna delle Bandiere Blu 2021, attribuite dalla FEE ai Comuni costieri che si distinguono per qualità delle acque e dei servizi offerti.

La cerimonia si è svolta, secondo le disposizioni sanitarie vigenti, in maniera telematica in diretta facebook, in collegamento con gli amministratori dei Comuni interessati, con inizio alle ore 11.00 del 10 maggio. L’importante riconoscimento non fa altro che confermare la grande attenzione che è stata riposta dall’Amministrazione Comunale verso il territorio in materia di tutela ambientale e salvaguardia del patrimonio naturalistico.

“Riconfermarci Bandiera Blu anche nel 2021 – dichiara Gian Luca Giudice del Comune di Spotorno con delega alla certificazione Bandiera Blu – è un risultato non banale. E’ un lavoro di squadra di tutte le categorie e istituzioni che operano nella terra meravigliosa del Golfo dell’Isola. Educazione ambientale e informazione, qualità delle acque, gestione ambientale, servizi e sicurezza sono infatti i criteri di scelta che premiano l’impegno per fare del nostro mare un luogo accogliente, attrattivo e a misura d’uomo. Siamo convinti che questo riconoscimento contribuirà a far ripartire al meglio il comparto turistico”.

Ha aperto i lavori il prof. Claudio Mazza, presidente FEE Italia, dove ha evidenziato la particolare edizione del programma Bandiera Blu 2021 a causa dell’emergenza sanitaria covid-19. Inoltre ha sottolineato la validità dei progetti di educazione ambientale, in primis il programma “Eco- Schools” a cui già da diversi anni ha aderito l’Istituto Comprensivo di Spotorno. La conferenza è stata presieduta anche dal Ministro del Turismo Massimo Garavaglia che ha evidenziato l’importanza del turismo sostenibile.

E’ intervenuto successivamente l’Ammiraglio Generale delle Capitanerie di Porto, Giovanni Pettorino (per la parte di monitoraggio del litorale) e a seguire ha relazionato l’ing. Salvatore Curcurutu dell’ISPRA (Istituto Superiore Protezione Ricerca Ambientale). Tutti i relatori – attori nel processo di valutazione delle candidature Bandiere Blu – hanno evidenziato, ognuno con le loro competenze, la crescita di sensibilità ambientale da parte del turista e sulla considerazione che la certificazione Bandiera Blu è il punto di partenza per l’ulteriore crescita delle Amministrazioni.

Ha chiuso i lavori la coordinatrice della certificazione Bandiera Blu per conto di FEE Italia, la dottoressa Valentina Cafaro, mettendo in evidenza la lista di adempimenti obbligatori a cui dovranno adeguarsi le Amministrazioni certificate Bandiera Blu. Particolare attenzione è stata posta al protocollo di esposizione della bandiera blu, agli eventi obbligatori conseguenti il riconoscimento e all’allestimento del Punto Blu, in cui trovare informazioni sul territorio, il tutto in osservanza delle linee guide in ordine sanitario.

“Con piacere – continua Gian Luca Giudice – riporto alcuni dati appena forniti dalla conferenza stampa in diretta facebook. Ricordo prima di tutto che la partecipazione dei Comuni al programma Bandiera Blu è gratuita, sia per quanto attiene la valutazione e la certificazione che per le visite di controllo che sono totalmente a carico della FEE”.

L’edizione 2021 delle Bandiere Blu premia 201 Comuni italiani. La Liguria si conferma ancora una volta campione regionale, con 32 località vincitrici, seguita da Campania (19 bandiere), Toscana e Puglia (entrambe con 17 bandiere), e Marche ( 16 bandiere).

Delle 32 bandiere blu della Liguria ben 13 sono nella provincia di Savona: Varazze, Celle, Albisola Superiore, Albissola Marina, Savona località Fornaci, Bergeggi, Spotorno, Noli, Finale, Pietra Ligure, Loano, Borghetto Santo Spirito e Ceriale.

“Le Bandiere Blu, ricordiamo ancora, sono un riconoscimento assegnato dalla Foundation for Environmental Education a quelle località le cui acque di balneazione sono risultate “eccellenti” negli ultimi 4 anni, in base alle analisi fatte dalle Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente, nell’ambito del Programma nazionale di monitoraggio, condotto dal Ministero della Salute, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente. Non solo campionamenti delle acque, però. Sono ben 32 i criteri di valutazione presi in esame, tra cui il livello di raccolta differenziata, la gestione dei rifiuti pericolosi, la presenza di aree pedonali, piste ciclabili, arredo urbano curato, aree verdi. E inoltre, sono prese in considerazione le spiagge dotate di tutti i servizi e di personale addetto al salvamento, accessibilità per disabili, una buona rete turistica e alberghiera. Senza dimenticare anche una particolare attenzione all’educazione ambientale, rivolta alle scuole ed ai giovani, ai turisti e ai residenti” prosegue.

“Desideriamo ringraziare infine tutti coloro che si sono impegnati per il raggiungimento di questo importante traguardo, in particolare l’Associazione GS Olimpia Sub di Spotorno con il suo programma “Mare da vivere” e l’ufficio Ambiente del Comune di Spotorno che ha seguito e coordinato la delicata fase di preparazione della candidatura. Ringraziamenti particolari vanno a Fondazione Cima, a tutto lo staff didattico dell’Istituto Comprensivo di Spotorno, alle educatrici del micronido “Gli Orsetti” e della ludoteca “Arbaxia” per il sostegno all’educazione ambientale rivolta agli alunni e ai fruitori dei servizi educativi per l’infanzia. La certificazione bandiera blu, quindi non si riduce solo al momento della compilazione del questionario di fine anno, ma è un lavoro spalmato sui 12 mesi di tutti gli uffici comunali. L’obiettivo, adesso, è investire sulla Bandiera Blu 2021 come punto di partenza, come segnale di incoraggiamento a non arrenderci alle avversità ma darci tutti da fare, ciascuno per la propria parte, affinché questa stagione segni un momento di riorganizzazione che ci prepari a competere con strumenti adeguati al post-emergenza sanitaria a cui sarà chiamato l’intero comparto turistico. Rimane ovviamente il target dell’amministrazione di conquistare la bandiera blu anche nel 2022″ conclude Giudice.

FINALE LIGURE

Ha avuto luogo in data odierna, lunedì 10 maggio 2021, in modalità virtuale, la cerimonia di conferimento delle Bandiere Blu 2021, durante la quale il mare e l’offerta balneare del Comune Finale Ligure si confermano anche per quest’anno meritevoli di questo importante riconoscimento per residenti ed ospiti, un suggello di salubrità delle acque e di grande qualità del servizio balneare da parte della FEE Italia (Fondazione per l’Educazione Ambientale).

Il Sindaco Ugo Frascherelli si dichiara soddisfatto ed onorato che per il quattordicesimo anno consecutivo la città di Finale Ligure abbia ottenuto il vessillo blu per l’intero litorale. Le spiagge che hanno ricevuto questo importante riconoscimento, suddivise a livello geomorfologico, sono: Finalmarina, Finalpia, Castelletto-San Donato, Porto, Varigotti, Baia dei Saraceni-Malpasso.

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale istituito nel 1987, anno europeo per l’ambiente, che viene assegnato ogni anno in 48 paesi del mondo che rispettino criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio. I parametri in base ai quali viene assegnata la Bandiera Blu sono molteplici: la qualità delle acque di balneazione, la depurazione delle acque reflue, la certificazione ambientale, la gestione dei rifiuti, l’accessibilità nelle spiagge, l’educazione e la comunicazione ambientale e le iniziative di sostenibilità. La Liguria è tra le Regioni che da anni ottengono i maggiori riconoscimenti per le acque eccellenti ed i servizi offerti.

PIETRA LIGURE

“Pietra Ligure ha ottenuto, per il suo litorale di ponente e per l’ottavo anno consecutivo, la Bandiera Blu, segno per eccellenza di rispetto per l’ambiente, cura del territorio, attenzione al patrimonio naturalistico e alti standard qualitativi nell’accoglienza e nei servizi offerti. L’ambito vessillo, assegnato ogni anno dalla FEE alle località turistiche balneari che rispettano ben 33 rigorosi criteri nella gestione sostenibile del territorio, nella qualità delle acque, nella sicurezza, nei servizi e nell’educazione ambientale ci è stato ufficialmente conferito questa mattina, nel corso della cerimonia di assegnazione delle Bandiere Blu 2021 avvenuta, causa ancora emergenza sanitaria, in videoconferenza – esordiscono soddisfatti il sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi e l’assessore all’ambiente e alle attività produttive Cinzia Vaianella – Riconfermarci Bandiera Blu anche quest’anno è un grande risultato ed è un sigillo di qualità che premia l’attenzione che la nostra amministrazione pone nella tutela del territorio e nella cura dei servizi offerti alla cittadinanza e ai turisti, con l’obiettivo principale di attivare pratiche virtuose verso un processo di sostenibilità ambientale e di qualità di vita”.

“E’ un traguardo di cui siamo orgogliosi e che testimonia di un impegno continuo e su molti fronti che dura tutto l’anno – continuano – E’ un riconoscimento importante e lo è a maggior ragione oggi nel momento di difficoltà che stiamo vivendo. E’ un simbolo di rinascita e di speranza che porta con sé la voglia di tutti di ripartire e di rilanciare con forza l’economia turistica della nostra città, stimolandoci a mettere in campo tutte le energie possibili per essere pronti ad accogliere in tutta sicurezza e a riguadagnare in fretta il terreno perduto in questo lunghissimo anno di pandemia e, soprattutto, a farlo nel modo migliore – proseguono De Vincenzi e Vaianella – La Bandiera Blu è una continua sfida per il miglioramento di tutti quei parametri e aspetti che costituiscono i criteri di valutazione della qualità ambientale del nostro territorio e del suo sviluppo sostenibile, come il potenziamento della raccolta differenziata, delle aree verdi e pedonali e delle piste ciclabili, ma anche il miglioramento della qualità delle acque di balneazione e delle spiagge su tutto il nostro litorale e delle strutture alberghiere e turistiche e, non da ultimo, il rafforzamento dell’educazione ambientale nelle nostre scuole”.

“L’iter che porta all’assegnazione di questo importante riconoscimento è un processo lungo e complesso che vede impegnati diversi settori del Comune, in primis l’ufficio tecnico, e che non può prescindere dalla collaborazione con tutti gli operatori del settore turistico-balneare e delle attività produttive e dal coinvolgimento diretto di tutta la cittadinanza. A tutti vogliamo esprimere un ringraziamento grande e speciale assicurando il nostro massimo impegno in un’ottica di continuo miglioramento e, oggi più che mai, di futuro e di speranza” concludono il sindaco e l’assessore.

CELLE LIGURE

Importante conferma per Celle Ligure! La FEE Italia (Foundation for Environmental Education) ha ufficializzato l’assegnazione del prestigioso riconoscimento “Bandiera Blu” alla nostra cittadina, suggellando la 26° “bandiera” consecutiva, per un totale di 28 attribuzioni complessive!!! E’ un risultato che premia le politiche ambientali adottate nel corso degli anni sia dal Comune che dai singoli cittadini e da quanti operano sul territorio.

Bandiera Blu significa in primis qualità delle acque di balneazione, ma è sempre maggiore l’attenzione ad ogni parametro di sostenibilità ambientale, con procedure volte ad un costante monitoraggio e miglioramento di eventuali criticità. La candidatura che annualmente il Comune presenta agli organi preposti è frutto di un lavoro d’equipe che coinvolge i vari Uffici e Servizi Comunali per giungere a dossier estremamente dettagliati volti a giustificare il pieno soddisfacimento dei severi parametri richiesti.

L’Amministrazione Comunale è pertanto lieta di poter condividere questo riconoscimento con la collettività, auspicando che possa rappresentare un importante viatico anche per la ripartenza delle attività strettamente legate al turismo, fondamentale polmone della nostra economia. E siamo altresì felici per la conferma del prestigioso vessillo anche per il porticciolo turistico di Cala Cravieu, nella sezione approdi. Una ulteriore certificazione di qualità per il nostro paese.

leggi anche
  • Ottimo risultato
    Bandiere Blu 2021, con 32 vessilli la Liguria si conferma la regione italiana più premiata
    Autunno Sole Pietra Ligure Spiaggia
  • Entusiasmo
    Liguria regina delle Bandiere Blu, Toti: “Pronti per la stagione della ripartenza”
    Bandiere blu genovesi 2021

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.