A10, riapertura della doppia corsia. Toti: "Mai più blocchi alla mobilità ligure" - IVG.it
Aggiornamento

A10, riapertura della doppia corsia. Toti: “Mai più blocchi alla mobilità ligure”

Il piano di smobilitazione dei cantieri programmati scatterà dalle 14.00 di oggi e si concluderà alle 6.00 di lunedì prossimo

Generica

Liguria. Riaprirà entro il primo pomeriggio di sabato, con viabilità regolare a due corsie per senso di marcia, il tratto compreso tra Genova Aeroporto e Genova Pra’ in direzione Savona. In questo modo il cantiere di manutenzione straordinaria in corso nella galleria Provenzale terminerà in tempo utile per non generare ulteriori problematiche al rientro domenicale degli utenti giunti in Liguria per il weekend.

Allo stesso tempo, il piano di smobilitazione dei cantieri programmati, concordato negli scorsi giorni con la Regione Liguria e le altre istituzioni territoriali, scatterà regolarmente dalle 14.00 di oggi e si concluderà alle 6.00 di lunedì prossimo.

Il cantiere straordinario aperto la scorsa notte nella galleria Provenzale si è reso necessario in quanto, nel corso delle ispezioni trimestrali effettuate da assessor indipendenti, sono stati rilevati avanzamenti di difettosità registrate in precedenza e sulle quali sono stati immediatamente avviati i lavori di manutenzione, come previsto dagli standard di controllo definiti con il MIMS. Le squadre di Aspi stanno lavorando dalla scorsa notte a pieno regime per consentire la più rapida riapertura possibile.

Le uscite di Pegli e Pra’, per chi proviene da Genova, saranno riattivate contestualmente alla riapertura della tratta interessata dai lavori, così come l’entrata di Pegli, in direzione di Savona.

“Domani alle 12 potrà essere dismesso il cantiere sulla A10 tra Genova Aeroporto e Savona, nella galleria Provenzale, come precedentemente programmato. Ci è stato assicurato che, in base agli impegni assunti, il piano di dismissione di tutti gli altri cantieri proseguirà come previsto” dichiara il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti.

“La Liguria e il nodo di Genova meritano grande attenzione – aggiunge – La ripartenza del Paese passa proprio da qui, dalle nostre infrastrutture, e non è pensabile che si inchiodi in autostrada. Questa regione ha già patito molto e non può più sostenere altri disagi. Ci auguriamo che ci sia lo sforzo congiunto di tutti i concessionari che devono assolutamente mettere in atto il piano straordinario di smobilitazione dei cantieri che abbiamo concordato, al netto delle doverose verifiche di sicurezza”.

“Quanto accaduto non deve più ripetersi – prosegue l’assessore regionale alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone – serve garantire la sicurezza e allo stesso tempo la mobilità degli utenti, e per questo i concessionari devono dare un segnale forte e coeso. Continueremo a monitorare la situazione, lo dobbiamo ai genovesi e ai liguri”.

leggi anche
  • Modifiche
    Autostrade, in A10 rimosse deviazione di carreggiata tra Varazze e Albisola e chiusure degli svincoli di Celle
    Generica
  • Disagi
    A10, uscita chiusa a Pietra Ligure: code in autostrada e sulla via Aurelia da Finale
    traffico finale pietra

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.