Albisola accoglie l'urban art con l'artista Ozmo: un laboratorio a stretto contatto con i giovani - IVG.it
Opera sulla facciata della scuola

Albisola accoglie l’urban art con l’artista Ozmo: un laboratorio a stretto contatto con i giovani

Assessore Poggi: "Una nuova opera site-specific permanente che stupirà grandi e piccini"

urban art

Albisola Superiore. L’artista toscano Gionata Gesi, in arte OZMO, sarà accolto nella città della ceramica per un progetto di ampio respiro che vedrà la realizzazione di un’opera d’arte pubblica sulla facciata dell’Istituto comprensivo delle Albisole.

Pioniere della street art e urban artist riconosciuto a livello internazionale, OZMO lavorerà sulla facciata del plesso scolastico per diversi giorni. Il progetto è stato ideato dall’assessore alla cultura e all’istruzione albisolese Simona Poggi, realizzato grazie al prezioso contributo della Fondazione de Mari.

Dal 14 maggio, l’artista sarà all’opera in via alla Massa, interagendo anche con gli alunni della scuola. Per OZMO, che è stato invitato a dipingere nello spazio pubblico delle più importanti capitali dell’arte contemporanea e urbana, quello di Albisola è il primo murale realizzato su un edificio scolastico europeo.

L’intervento site-specific di OZMO ad Albisola si propone come un’opportunità di valorizzazione e condivisione: “Da un lato la città avrà un murale firmato da uno degli artisti italiani più affermati sulla scena internazionale – ci tiene a dire Poggi -, dall’altro sarà anche un’occasione di scoperta e di incontro. OZMO opererà infatti in un laboratorio artistico a cielo aperto. Sarà possibile vederlo dipingere, applicare le tecniche della pittura accademica alla dimensione monumentale, utilizzare con maestria le bombolette spray fino al completamento dell’opera”.

“OZMO realizzerà una grande opera di arte urbana in grado di dialogare con il contesto, riscritto nel segno della bellezza e della contemporaneità. Un’opera che stupirà grandi e piccini e che nello stesso tempo sarà in grado di stimolare la riflessione, perchè aperta a più livelli di interpretazioni e letture – aggiunge l’assessore -. In quest’anno così travagliato e complesso, segnato dalla pandemia, Albisola avrà un nuovo elemento artistico, unico nel suo genere, che unirà la tradizione del territorio e l’innovazione. Mi auguro possa essere una grande sorpresa per tutti e in particolar modo per gli studenti dell’Istituto comprensivo delle Albisole, che avranno la possibilità di rapportarsi con l’artista e con le sue pratiche creative”.

In programma anche due inaugurazioni: la prima, prevista per venerdì 21 maggio sarà dedicata agli studenti. Durante la seconda, che si terrà nella mattinata di sabato 22 maggio, l’opera verrà invece presentata alla cittadinanza nel pieno rispetto della normativa anti Covid-19. Si invitano i partecipanti a rispettare il distanziamento e indossare i dpi. In caso di maltempo prolungato le inaugurazioni verranno riprogrammate. Gli aggiornamenti saranno pubblicati sui canali social istituzionali.

leggi anche
Brunetto in visita alla Scuola di Ceramica di Albisola
Tappa
Brunetto in visita alla Scuola di Ceramica di Albisola: “Simbolo di eccellenza, unisce storia, arte e artigianato”
Inoccupati
Tanti giovani al corso di ceramica organizzato ad Albisola con fondi della Regione. Assessore Poggi: “Tradizione non si perde”
pannello ceramica Luzzati Albisola
Storia curiosa
Albisola, restauro pannello in ceramica di Luzzati quasi terminato: da un ripostiglio al museo Trucco
artista OZMO albisola
Murales
Albisola, all’istituto comprensivo completata l’opera rubata permanente dell’artista Ozmo

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.