Alassio, la residenza protetta "Giacomo Natale" riapre alle visite - IVG.it
Altre news

Alassio, la residenza protetta “Giacomo Natale” riapre alle visite

Dopo le vaccinazioni degli ospiti della rsa, la struttura è Covid free da mesi

Alassio. “Una visita conoscitiva per meglio approcciare alle nuove competenze rispetto alla delega ai Servizi Sociali che recentemente il sindaco Marco Melgrati ha voluto assegnarmi” Franca Giannotta stamani ha voluto recarsi presso la residenza protetta Giacomo Natale accompagnata proprio dal primo cittadino e dalla funzionaria dei Servizi Sociali  Ivana Sirtori”.

“Grazie alla vaccinazione dei suoi ospiti e operatori la Residenza protetta “Giacomo Natale” – Covid free da diversi mesi – è stata messa definitivamente al riparo dalla pandemia – spiega ancora Giannotta – un risultato importante, che ci consente di guardare al futuro con rinnovata fiducia. Ora però occorre somministrare un’altra medicina preziosa: l’affetto e la vicinanza emotiva di cui hanno bisogno i nostri nonni, che da oltre un anno sono purtroppo costretti a vivere come reclusi”.

“In questi giorni – spiega la responsabile della struttura Elisa Cattaneo che ha condotto Sindaco e Assessore alla visita delle aree comuni, delle stanze e del Centro Diurno, anch’esso prossimo alla riapertura – stiamo riaprendo alle visite dei parenti, autorizzate dal nostro direttore sanitario e in osservanza di tutte le misure precauzionali imposte dalla Regione”.

Tangibile l’entusiasmo degli ospiti della Giacomo Natale rispetto alla visita inattesa, prezioso l’incontro anche nell’ottica della gestione della struttura stessa e agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria necessari.

“Ogni volta che vengo a trovare gli ospiti della Giacomo Natale – commenta il sindaco Melgrati – molti dei quali conosco dall’infanzia, mi rendo conto di quanto sia stata preziosa l’operazione condotta durante il mio primo mandato come Sindaco di Alassio. La struttura, realizzata a costo zero, è oggi una realtà efficiente, organizzata per gestire anziani autosufficienti e non. Abbiamo risolto un problema che gravava sulle casse comunali e che in prospettiva sarebbe stato di sempre più difficile gestione. Oggi ci troviamo in una struttura costruita ad hoc e che addirittura potremmo sopraelevare per far fronte ad eventuali ulteriori necessità.”

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.