Triathlon cross: Giovanni Bertagnin, tre successi di tappa all'Iron Tour dell'Isola d'Elba - IVG.it
Dura competizione

Triathlon cross: Giovanni Bertagnin, tre successi di tappa all’Iron Tour dell’Isola d’Elba

L'atleta del Triathlon Savona, nella categoria Master 3, è giunto tre volte primo e una volta quarto

Savona. Da sabato 24 a mercoledì 28 aprile è andato in scena l’Iron Tour Cross MTB dell’Isola d’Elba, una competizione di triathlon cross a tappe.

Le prove giornaliere prevedevano competizioni di triathlon sulla distanza olimpica (1.500 metri a nuoto, 40 chilometri in mountain bike e 10 chilometri di trail running) e sprint (rispettivamente 750 metri, 20 chilometri e 5 chilometri).

Le frazioni di mountain bike si sono svolte su percorsi molto tecnici su sentieri e carrarecce con dislivelli giornalieri mediamente compresi tra i 500 e i 1.000 metri).

Tra i protagonisti c’era Giovanni Bertagnin: l’atleta del Triathlon Savona è riuscito a vincere tre tappe nella sua categoria, la Master 3, e a giungere quarto nella tappa che si è svolta a Lacona. Il savonese ha preso parte a quattro delle cinque tappe in programma.

Erano almeno dieci anni che volevo partecipare a questa competizione e proprio quest’anno, nell’anno del Covid, ho voluto togliermi la voglia e tornare per più giorni in gara” spiega Giovanni, al rientro da questo Iron Tour Cross che gli ha dato grandi soddisfazioni.

Le gare si sono svolte con protocolli anti Covid e con partenze a cronometro, fatto raro in questo disciplina nella quale, anche a livello nazionale, professionisti ed amatori possono trovarsi a combattere spalla a spalla.

La chiave del successo è stato un periodo di scarico di cinque giorni che è servito per arrivare alla competizione carico di energie fisiche mentali – racconta Bertagnin -. Inoltre nelle discese tecniche sono sceso sicuro e in controllo, non ho rischiato più di tanto e non sono mai caduto”.

L’appuntamento per l’Iron Tour Cross sarà per tutti all’anno prossimo e chissà che il portacolori del Triathlon Savona, vista la positiva esperienza di questa partecipazione, non decida di tornare a gareggiare nell’acqua e sui sentieri dell’Isola d’Elba.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.