Sport, l'assessore Ferro per la prima volta in Valbormida: la visita a Carcare e Millesimo - IVG.it
Tour

Sport, l’assessore Ferro per la prima volta in Valbormida: la visita a Carcare e Millesimo

Garofano e Ugdonne: "Felici della visita, la speranza è di trovare i finanziamenti per migliorare i nostri impianti"

simona ferro a carcare e millesimo

Millesimo/Carcare. Primo incontro in Valbormida dal suo insediamento per l’assessore regionale allo Sport, Simona Ferro, che nella giornata di ieri ha visitato gli impianti sportivi dei due comuni.

Il tour è partito da Millesimo, dove alla presenza del sindaco Picalli, del vicesindaco Garofano e dell’assessore allo Sport Scarzella, Ferro ha preso visione delle varie strutture e dei nuovi progetti, “tra questi la bocciofila che ha grande interesse per la socialità di Millesimo” ha scritto su Facebook.

“Siamo molto felici della visita e per l’attenzione dimostrata sullo sport anche di centri periferici – commenta Garofano –. È stata un’importante occasione per mostrare all’assessore la nostra realtà e discutere su eventuali risorse che serviranno a sostenere, riqualificare e ampliare l’offerta sportiva del paese. Tra queste ad esempio il centro polivalente, la piscina comunale, le palestre delle scuole e la struttura di via Mameli che ospita diversi sport, come calcio, pattinaggio, atletica ecc”.

Dopo Millesimo è stata la volta di Carcare, dove Ferro – accolta dal sindaco Cristian De Vecchi  e dall’assessore allo Sport Giorgia Ugdonne – ha visitato il palazzetto dello sport, utilizzato da diverse associazione come l’arrampicata e la pallavolo. Quest’ultima, attraverso il presidente Lorenzo Michele, ha omaggiato l’assessore regionale con una maglia personalizzata.

“A Carcare il tessuto delle associazione sportive è molto amplio – commenta Ugdonne – ed è stato rinnovato negli ultimi anni grazie a nuovi sport come l’arrampicata, divenuta disciplina olimpica”.

“Come spiegato all’assessore Ferro – conclude – stiamo lavorando con le associazioni del territorio per coniugare l’educazione sportiva con la socialità e rendere lo sport complementare alla presenza delle scuole. Diversi sono i progetti e la speranza è quella di trovare i finanziamenti per migliorare i nostri impianti”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.