Senso unico alternato Capo Noli, Grande Liguria: "Intervenire a tutela del settore turistico" - IVG.it
Commento

Senso unico alternato Capo Noli, Grande Liguria: “Intervenire a tutela del settore turistico”

"Siamo al fianco di tutte quelle categorie che si sentono prese in giro"

aurelia capo noli

Finale Liguria/Noli. “A chi ha preso la decisione di fare i lavori di messa in sicurezza di Capo Noli, creando notevoli disagi non si rende conto che va a intaccare una viabilità precaria, in un periodo tra l’altro dove tutti sperano che si possa riprendere un minimo di attività turistica, e ciò ricorda moltissimo le manutenzioni che furono compiute l’anno scorso proprio alla ripresa della stagione estiva sull’autostrada creando una situazione da incubo con ore di code, ricordiamo che per arrivare dalla Lombardia ci volevano quasi sei ore”.

A dirlo è Grande Liguria che commenta i lavori di messa in sicurezza che interesseranno il versante di Capo Noli, sulla Via Aurelia e che iniziereranno il 19 aprile prossimo e dureranno almeno fino al 15 luglio.

“Siamo al fianco di tutte quelle categorie che con giusta ragione si sentono prese in giro e sono arrabbiate con chi ora governa la Regione, chi ha ministeri importanti specie nel settore turistico deve intervenire subito per tutelare una delle più importanti fonti di reddito della nostra Provincia”.

“Si doveva programmare la cosa – concludono – in modo da non creare un grosso problema di viabilità proprio all’inizio di una stagione estiva, cruciale per le sorti di un comparto,che in questo anno orribile ha pagato un tributo tremendo”.

Più informazioni
leggi anche
  • Inaccettabile!
    Senso unico alternato a Capo Noli, rabbia degli albergatori: “Altra tegola sulla ripartenza del turismo”
    albergatori caos autostrade
  • Disagi
    A Capo Noli scatta il senso unico alternato per lavori di messa in sicurezza: ecco quando
    Capo Noli - leone di roccia

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.