Savona, l'idea: suolo pubblico gratis a bar e ristoranti che non hanno un dehor - IVG.it
Proposta

Savona, l’idea: suolo pubblico gratis a bar e ristoranti che non hanno un dehor

Olin e Pasquali: "Aiutiamo i locali a tenere aperto la sera. L'assessore replica: "Noi i primi ad adottare provvedimenti sul suolo pubblico"

Liguria zona arancione, l’ultimo aperitivo ai tavolini: ma i bar savonesi non si arrendono

Savona. Concedere gratuitamente parti di suolo pubblico a bar e ristoranti che non hanno un dehor, per aiutarli a restare aperti anche la sera fornendo il proprio servizio all’aperto così come imposto dall’ultimo provvedimento del Governo Draghi. A lanciare la proposta sono Elda Olin Verney e Barbara Pasquali, consigliere comunali di Italia Viva a Savona.

“Con l’arrivo della bella stagione dobbiamo cercare di far rivivere bar e ristoranti – spiegano – Chiediamo quindi che le attività vengano aiutate”.

“Ringrazio molto Olin e Pasquali per la difesa d’ufficio nei confronti del comparto dei pubblici esercizi – replica Maria Zunato, assessore al Commercio – ma credo che sia corretto ricordare, non solo alle consigliere, che il nostro comune è stato il primo ad adottare un provvedimento che consentisse a bar e ristoranti, di ampliare con una procedura semplificata – infatti è una semplice comunicazione – il suolo pubblico per rispettare il distanziamento sociale imposto dalle norme anticovid”.

“L’aumento della superficie pubblica, per coloro che già la possedevano e per coloro che la richiedevano per la prima volta, è stata messa a disposizione senza oneri a carico delle imprese richiedenti, quindi con l’esonero del pagamento di Cosap (ora canone unico) e TARI. L’amministrazione ha, da inizio pandemia, compreso, e quindi anticipato, il provvedimento del governo. Detto provvedimento è in linea con la necessità di sostenere il sistema delle imprese per cercare di limitare i danni derivanti da chiusure forzate. Abbiamo portato, sia ai tavoli regionali che nazionali, attraverso ANCI , tutte le istanze del settore economico produttivo, consapevoli della necessità di interventi di sostegno nei confronti del comparto produttivo e dei servizi” conclude.

leggi anche
  • L'appello
    Ristoranti aperti la sera, Ciangherotti: “Gli altri Comuni facciano come Savona e diano spazi esterni gratis”
    Eraldo ciangherotti

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.