Loano, la Lega raccoglie offerte per restaurare il Cristo di Cosseria e acquistare un defibrillatore per Hakuna Matata - IVG.it
Iniziativa sociale

Loano, la Lega raccoglie offerte per restaurare il Cristo di Cosseria e acquistare un defibrillatore per Hakuna Matata

Al gazebo le visite di Ripamonti, Foscolo, Brunetto e del sindaco di Cosseria Molinaro

lega loano
Sara Foscolo in visita al gazebo della Lega loanese

Loano. Sabato 17 la sezione della Lega di Loano e la Lega Giovani Savona si sono rese protagoniste di una iniziativa sociale. Mediante la distribuzione di piante di basilico hanno raccolto offerte per contribuire a due differenti cause: da un lato aiutare il Comune di Cosseria nel restaurare il Cristo brutalmente vandalizzato nelle scorse settimane, dall’altro contribuire all’acquisto di un nuovo defibrillatore per Hakuna Matata, l’associazione impegnata in un progetto continuo e duraturo aperto ai bambini e ragazzi autistici o con disabilità psichiche e sociali.

“Ancora una volta la Lega Loano si è resa disponibile nell’aiutare il prossimo – commenta Demis Aghittino, referente della sezione Lega Salvini Premier di Loano – e la cittadinanza ha risposto in maniera positiva dando il proprio contributo nonostante le difficoltà del momento; non solo abbiamo avuto la visita di esponenti della nostra amministrazione, ma anche di rappresentanti della Lega a livello nazionale e regionale quali il senatore Paolo Ripamonti , l’onorevole Sara Foscolo e il consigliere regionale Brunello Brunetto”.

“Abbiamo avuto anche la presenza del primo cittadino di Cosseria, Roberto Molinaro, che si è congratulato con tutti i nostri militanti impegnati nella distribuzione del basilico. Tutto sommato posso dire che il risultato, nel nostro piccolo, lo abbiamo ottenuto” conclude.

leggi anche
  • Gesto orribile
    Shock a Cosseria: vandalizzato un crocifisso, gambe mozzate e infilzate nel costato
    crocifisso croce Cosseria vandalizzata

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.