Le origini di IVG: l'idea di un gruppo di amici, un sogno diventato realtà dell'editoria digitale - IVG.it
Un partner di vita

Le origini di IVG: l’idea di un gruppo di amici, un sogno diventato realtà dell’editoria digitale

Genesi ed evoluzione editoriale fino ai giorni nostri: la sfida di una informazione di qualità al passo con i tempi

Pietra Ligure. Un giornalista non dovrebbe mai scrivere in prima persona, raccontando emozioni, sentimenti e sensazioni… Ma oggi, per il sottoscritto, è chiaramente impossibile. IVG.it è sinonimo di un “terzo figlio”, senza esagerazioni di sorta, non solo per la sua genesi ma anche per la sua evoluzione in questi 15 anni, che personalmente mi ha accompagnato con gli alti e i bassi della vita. Si tratta di un rapporto inscindibile e per questo articolo è una premessa doverosa e opportuna.

Chi lo avrebbe detto? Noi, noi tutti, noi che abbiamo iniziato questa straordinaria avventura nell’aprile 2006. Da una prima chiacchierata al bar, tra amici, ad un nuovo quotidiano online per la provincia di Savona il passo è stato davvero breve: informazione locale in tempo reale, un motto e una linea editoriale che ci ha permesso fin da subito di conquistare il “nostro pubblico”, i “nostri utenti”. Siamo arrivati nel momento giusto al posto giusto, in un territorio ancora abituato ai mezzi di informazione tradizionali, ma che attendeva un segnale, un segnale di rinnovamento portato dall’avvento dei “new media” capace di raccontare fatti e accadimenti nella stessa giornata che si stava vivendo. Ora sembra quasi banale, non dico storia (che è una parola grossa), ma nel 2006 la società Edinet ha colto davvero nel segno colmando una lacuna del panorama editoriale e creando un prodotto informativo nuovo e professionale, con una crescita continua sotto il profilo giornalistico e commerciale.

Un processo di costruzione, giorno dopo giorno, che ha immediatamente raccolto stima e considerazione in ambito istituzionale, politico, economico-sindacale e in tutte le diverse componenti della società savonese: notizia dopo notizia è crescita la fiducia delle fonti a vario livello, facendo diventare IVG.it un vero e proprio punto di riferimento. Un giornale online aperto, mai di parte o schierato, legato alla fattualità delle notizie, pronto e disponibile a dare voce a tutti per offrire obiettività e completezza: questa è stata la sua forza e il suo marchio di fabbrica.

Un preambolo necessario per raccontare l’inizio, il primo layout grafico (qui sopra la più vecchia home page ancora reperibile online) e la primissima notizia online (l’annuncio di una visita a Savona del senatore Calderoli, alle ore 9.59 di quel 1 aprile). E poi la reazione del pubblico, dagli iniziali accessi e visite della primavera 2006 al primo vero boom con le elezioni amministrative nel medesimo anno, con particolare riferimento alla città di Savona: oltre 2.000 visitatori collegati per seguire in tempo reale l’andamento del voto, i risultati, le prime reazioni e commenti. In anni ancora acerbi di editoria digitale si trattava di numeri davvero importanti. Indubbiamente un primo giro di boa, quindi, che ci ha permesso di capire le potenzialità di IVG.it e la voglia dell’utenza di avere con sé un nuovo “partner” della sua quotidianità.

In questo contesto, è emerso subito un fattore chiave che ha permesso ad IVG di differenziarsi dagli altri e in particolare dai media tradizionali: l’interattività con le notizie, sia quelle pubblicate con la possibilità di commentare, quanto con quelle ancora da pubblicare, con l’utenza protagonista e parte attiva nella costruzione e realizzazione di una potenziale news. Un rapporto nuovo, al tempo stesso orizzontale e bidirezionale, consentito grazie alle novità tecnologiche del medium online rappresentato da IVG.it, con l’aggiunta di un altro elemento non di poco conto: la gratuità del servizio di informazione, un accesso libero a tutti i contenuti, in un periodo nel quale anche grandi gruppi editoriali che si affacciavano al web e al digitale proponevano abbonamenti o notizie a pagamento per la fruizione online.

Dalla tarda primavera 2006 al 2008 lo sviluppo grafico, editoriale e giornalistico è stato continuo e al di là delle più rosee aspettative, tanto da arrivare a superare i 10 mila utenti unici nel giorno medio. Tra i punti di forza che hanno consentito questa crescita il fattore tecno-mediale intrinseco alla connotazione online, vale a dire una presenza in prima linea sui motori di ricerca, una spinta sul fronte dell’indicizzazione delle notizie e lo stesso posizionamento nella rete Web de “Il Vostro Giornale”.

Inoltre, tornando all’ambito editoriale, fondamentale nella fase iniziale è stato sicuramente lo sport, il primo “un giornale nel giornale” di IVG.it (ne seguiranno altri…), in grado di raccontare indistintamente tutte, e davvero tutte, le discipline sportive e i loro protagonisti locali, seguendo con continuità e passione campionati minori, eventi e personaggi dello sport savonese.

Poi il secondo e storico giro di boa, che ha connotato IVG.it alla sua piena e funzionale multimedialità: lo sviluppo delle gallery fotografiche e la nascita della prima WebTv nel savonese, un “doppio box” del giornale di immediato successo, fruibile e collegato alle news testuali, foto e video sempre più indispensabili per fornire al lettore una informazione completa e aggiornata.

Lo sviluppo multimediale ha dato nuovo impulso e nuovo slancio, con due anni di crescita esponenziale nei contenuti del prodotto informativo, affiancati dall’impennata dei lettori e degli accessi nel corso della giornata. E anche con questo patrimonio, con questo know-how che nell’ottobre del 2010 si è arrivati a creare un secondo giornale online “gemello”, Genova24.it, dedicato alla città capoluogo di regione e alla sua provincia, portando freschezza e novità editoriale anche nell’ingessato panorama genovese.

Dal 2010 al 2012 assistiamo anche ad un altro cambiamento “rivoluzionario” che ha interessato le fortune di IVG.it: “the medium is the message” diceva il grande mass-mediologo Marshall McLuhan, ovvero che la caratteristica tecnica della fruizione della notizia condiziona la notizia stessa e ancor di più la produzione editoriale complessiva, pronta ad adeguarsi ai mutamenti tecnologici in atto. Da un punto di vista storico lo è stato con l’avvento della radio, poi della televisione e ancora del web, quest’ultimo catapultato in breve tempo dalla ricezione su pc e computer a quella su nuovi dispositivi multimediali, smartphone, tablet… Leggere le notizie in tempo reale non solo stando in ufficio o aspettando di arrivare a casa, ma sempre e ovunque, un passaggio epocale e sicuramente di impatto storico.

Questo è stato un altro fattore decisivo per IVG.it in termini di lettori e utenza, con conseguenze dirette e operative sul prodotto informativo, sul piano del restyling grafico e della stessa produzione giornalistica. Infatti, sono proprio gli anni dal 2012 al 2015 che operano la trasformazione decisiva de “Il Vostro Giornale”, da organo di cronaca in “real time” seguito e apprezzato a vero punto di riferimento organico e strutturale dei savonesi e della loro conoscenza immediata della quotidianità. E in questo contesto che si alimenta la responsabilità di IVG.it e il suo ruolo nell’essere parte integrante dello spazio e della dimensione socio-cognitiva dei savonesi.

E nel corso del 2015 si arriva ad un nuovo riassetto grafico-editoriale consono ai tempi e alle nuove tecnologie, che si accompagna ad un’altra fase storica di grande cambiamento con il ruolo ormai sempre più decisivo dei social network e la loro influenza sui media, l’informazione e la stessa utenza. Un nuovo assetto nel quale IVG.it si è subito trovato a suo agio, cogliendone subito i vantaggi tecnici e giornalistici.

Il resto è storia dei giorni nostri, certo con progressive e continue metamorfosi, ma l’asset portante si è ormai definito, “esattamente come quando si forma il carattere di una persona”. Si è progressivamente ampliato il raggio di azione del giornale online arrivando ad una copertura capillare e omnicomprensiva, riuscendo sempre di più a cogliere e trasformare in realtà operativa le esigenze dei lettori. Pensiamo alla struttura di IVG.it: oltre allo sport, una sezione completa dedicata agli eventi e alle manifestazioni con “IVGeventi”, un altro “giornale nel giornale”.

Per suggellare una evoluzione e uno sviluppo che non hanno conosciuto soste o battute d’arresto, anche con nuovi assestamenti grafici, IVG.it ha traguardato un altro passo importante per delineare la proprio funzione attiva e responsabile nei confronti dei savonesi, in parte si è trattato di un ritorno alle origini considerando il suo primordiale successo arrivato proprio con gli appuntamenti elettorali: l’avvio dei dibattiti pubblici con grandi platee per le elezioni comunali, come quello avvenuto al teatro Chiabrera di Savona nel maggio 2016, consolidando in via definitiva IVG.it e la sua posizione dominante nel settore dell’informazione. Da allora tanti eventi e dibattiti elettorali ad ogni occasione, un format di effetto e risonanza che ha messo di fronte i candidati sindaci, fornendo un prezioso aiuto ai cittadini (e nel segno della solidarietà grazie alle raccolte fondi organizzate a sostegno di pubbliche assistenze e onlus). E che auspichiamo possa continuare ancora finita la pandemia…

E già, proprio il futuro… Cosa ci attende? IVG.it è sempre stata una testata online al passo coi tempi, anticipando in molte occasioni alcune tendenze e processi mediali poi adottati da altri attori dell’editoria digitale italiana. E sarà così anche negli anni futuri con il supporto della società editrice. Sicuramente la digitalizzazione in essere potrà ampliare ancora il pubblico dei lettori, anche perché la dimensione locale sarà proiettata sempre di più in una dimensione globale, con ambiti di reciprocità e interrelazione senza confini. Questo, però, dovrà imporre una svolta nella protezione dei contenuti editoriali e sul mantenimento di una propria identità territoriale. Altra direttrice che si impone con forza è quella della sicurezza dell’informazione a difesa degli editori digitali e dell’utenza, con riferimento all’assembramento info-mediale legato alla massiva interazione web-social, dunque sarà indispensabile creare strumenti tecnici e apparati normativi adatti.

Il paradigma dell’algoritmo rappresenterà ancora in forme e connotazioni nuove una linea guida della produzione giornalistica, tuttavia si potranno aprire scenari innovativi: piattaforme di micro-scrittura e di sovrapposizione tra social network e produzioni editoriali, o ancora format e giornali personalizzati. E chissà cos’altro…

Risulta evidente che sostanziare ora, e con esattezza, il futuro dell’editoria digitale e dei quotidiani online è di per sé difficile se non impossibile, proprio per una natura intrinseca di imprevedibilità della materia e del settore. Quello che è certo è che IVG.it c’è e ci sarà sempre come “Vostro Giornale”, di tutti i savonesi, una vera “community”, o meglio una bella e simpatica “famiglia allargata” (come al sottoscritto piace immaginarla…).

Più informazioni
leggi anche
  • Il futuro è oggi
    IVG compie 15 anni e cambia pelle: ecco Il Vostro nuovo Giornale

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.