Eccellenza, al Riva Gargiulo regala i tre punti all’Albenga: contro il Pietra Ligure è 1-0 - IVG.it
Primo hurrà

Eccellenza, al Riva Gargiulo regala i tre punti all’Albenga: contro il Pietra Ligure è 1-0

La sfida in “salsa savonese” della seconda giornata del Girone A ha rilanciato gli ingauni, riusciti a reagire dopo lo stop sofferto contro il Campomorone

Sestri Levante Vs Albenga

RISULTATO FINALE: ALBENGA – PIETRA LIGURE 1-0 [31’ F. Gargiulo]

Oggi allo stadio Annibale Riva di Albenga va in scena uno dei match validi per la seconda giornata del campionato di Eccellenza. I padroni di casa di Alessandro Grandoni sfidano gli ospiti del Pietra Ligure per una sfida che si prospetta davvero infuocata. I bianconeri infatti, dopo il netto stop accusato nello scorso weekend contro il Campomorone, cercano nella gara odierna di ottenere i primi tre punti dopo la ripresa delle attività agonistiche. Discorso differente invece per il Pietra Ligure, formazione esordiente dopo il turno di stop trascorso durante la scorsa settimana.

Passiamo adesso alle formazioni ufficiali: Alessandro Grandoni schiera l’Albenga con Gianrossi, Buonocore, Balleri, Costantini, Brignone, Figone, Gaggero, Insolito, J.P. Gargiulo, Garbini e Lupo.

A disposizione Scalvini, Barisone, Vignola, Gaglioti, F. Gargiulo, Jebbar, Cocito, Graziani e Calcagno.

Il Pietra Ligure di mister Mario Pisano si presenta con Pastorino, Basso, Pili, Praino, Szredi, Castiglione, Rignanese, Roda, Caputo, Gambetta e Battuello.

Si accomodano in panchina Ferro, Wallingre, Farinazzo, Halaj, Angirillo, Gabilaro, Caneva, Balla e Insolito.

Arbitro del match è il signor Laganaro della sezione di Genova, coadiuvato da Poggi e Verni (della medesima sezione).

Alle 16:03 pronti via con i padroni di casa che subito si dimostrano aggressivi e propositivi come da attese.

All’11’, dopo una fase di studio da parte di entrambe le compagini, ecco arrivare la prima reale occasione della partita: Garbini tenta di sfruttare un assist incornando di testa dall’interno dell’area di rigore, ma il suo tentativo termina largo

Al 20’ poi è ancora l’Albenga a rendersi protagonista grazie alla conclusione di Costantini, la quale però non è riuscita ad impensierire l’estremo difensore avversario

Un minuto più tardi è stato ancora uno scatenato Costantini a mettere in mezzo un pallone potenzialmente velenoso, ma la difesa ospite ha sventato senza particolari grattacapi

Al 24’ è poi toccato a Roda segnalare la presenza in campo degli uomini di Pisano, apparsi maggiormente nel vivo del gioco durante le ultime battute

Al 28’ c’è stato spazio anche l’arbitro: il direttore di gara ha infatti sventolato un cartellino gialla all’indirizzo di Caputo

Successivamente, al 39’, ancora Pietra protagonista per merito di una punizione insidiosa, ma Gianrossi senza fronzoli allontana

Al 42’ ha provato anche Szerdi ad impensierire l’estremo difensore locale, ma la sua conclusione è terminata sul fondo

È terminato così 0-0 un primo tempo comunque divertente, 45 minuti dai due volti per entrambe le formazioni. Se durante i primi venti è infatti sembrato superiore l’Albenga, in seguito è emersa la voglia di riscatto del Pietra Ligure, compagine mai doma e ben messa in campo. L’esito della sfida è dunque più incerto che mai, appuntamento a tra poco per la seconda frazione.

Alle 17:05 circa è poi ripartito il secondo tempo della sfida con i locali nuovamente all’arrembaggio. Dopo appena un minuto infatti Garibini ha tentato di impensierire Pastorino, il quale ha però potuto controllare il pallone uscire sul fondo.

Al 5’ poi ancora Laganaro protagonista; il fischietto genovese ha fatto ricorso al cartellino giallo per sanzionare Basso

In seguito, al 9’, Balleri con una notevole progressione è riuscito ad incunearsi in area e a servire Figone, il quale però non è riuscito a spaventare Pastorino per merito della deviazione di un difensore ospite

Al 12’ è stata poi la volta del primo cambio per il Pietra: dentro Farinazzo e fuori Caputo

Al 13’ un intervento scorretto di Costantini è stato sanzionato con il cartellino giallo

Al 17’ la stessa sorte è toccata a Gargiulo

Successivamente, al 18’, mister Pisano ha scelto di effettuare un’altra sostituzione, con il classe 2002 Balla in campo al posto del già ammonito Basso

Al 20’ ci ha invece provato Lupo, ma Pastorino ha controllato senza problemi. In seguito anche per i padroni di casa è arrivato il momento di cambiare qualcosa: dentro F. Gargiulo e fuori Buonocore

Al 25’ ancora mister Grandoni protagonista con una doppia sostituzione: Insolito e un nervosissimo Juan Pablo Gargiulo sono usciti per lasciare spazio a Cocito e al giovanissimo classe 2004 Graziani

Al 28’ grandissima occasione per l’Albenga! Dopo un’incursione di Balleri Pastorino ha salvato i suoi con un riflesso felino, mettendo in angolo una conclusione davvero insidiosa

Al 29’ poi ancora locali vicinissimi al gol grazie al colpo di testa di Cocito, uscito di pochissimo sfiorando il palo

Al 30’, in seguito ad un forcing davvero estenuante, ecco l’episodio chiave del match: l’arbitro ravvisa un fallo in area di rigore indicando il dischetto

Al 31’ si incarica della battuta Franco Gabriel Gargiulo il quale, dopo una prima respinta di Pastorino, ha ribadito in rete di testa: 1-0 Albenga!

Al 33’ Graziani ha poi sfiorato il colpo del K.O., con il palo a dirgli di no dopo una splendida conclusione

Al 35’ cambio per i padroni di casa: fuori Lupo, dentro Calcagno

Successivamente, al 38’, Pisano ha risposto al suo rivale nella speranza di riacciuffare il match: Castiglione è uscito per lasciare spazio a Caneva

Mentre l’Albenga tiene il pallone cercando di far passare i minuti, il direttore di gara assegna 4 minuti di recupero.

Al 49’ l’ultima speranza pietrese è affidata ad un calcio d’angolo, prontamente respinto dalla retroguardia ingauna.

È terminata così con il risultato di 1-0 una partita a tratti frizzante, decisa da un episodio comunque non contestabile. Fanno festa quindi i padroni di casa, riusciti a reagire dopo la sconfitta patita nella scorsa giornata. Esordio amaro invece per gli ospiti, traditi da un eccesso di irruenza e ora già con la testa proiettata al prossimo impegno.

leggi anche
  • Post partita
    Albenga, Alessandro Grandoni: “Partita non bellissima, ma l’importante era sbloccarsi”
    GRANDONI

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.