Don Michele Farina lascia le sue parrocchie e parte missionario in Africa per tre anni - IVG.it
Cambiamenti

Don Michele Farina lascia le sue parrocchie e parte missionario in Africa per tre anni

Era già stato 7 anni a Cuba, a sostituirlo a Quiliano don Allori

Don MIchele Farina

Quiliano. Diverse parrocchie della Diocesi cambieranno nei prossimi mesi la propria guida pastorale: le nomine del vescovo Marino vengono annunciate ai fedeli interessati durante le Messe di questo fine settimana.

Don Michele Farina lascerà entro l’estate le comunità di Quiliano, Valleggia, Montagna, Roviasca e Bergeggi perché ha deciso di servire la Chiesa con un triennio di missione in Africa, affiliato alla Società missioni africane (SMA), e rimanendo incardinato nella nostra Diocesi. Il sacerdote, nato a Finale nel dicembre 1971, non è nuovo a questo tipo di esperienza avendo vissuto oltre sette anni a Cuba al servizio della Diocesi di Santa Clara, in particolare della comunità di Santo Domingo, fino al 2017. L’annuncio di questa scelta è stato anticipato ieri sera dallo stesso don Michele a Valleggia in un’assemblea con i consigli pastorali delle realtà da lui guidate.

Prenderà il suo posto nelle parrocchie del Santissimo Salvatore a Valleggia, di san Lorenzo a Quiliano, di san Michele Arcangelo a Montagna e dei santi Sebastiano e Rocco a Roviasca don Alessio Allori, 46 anni fra pochi giorni (è nato il 25 aprile 1975) mentre la comunità di san Martino a Bergeggi conoscerà in un secondo momento il nome della propria nuova guida pastorale.

Al posto di don Allori, finora titolare della realtà dei santi Nazario e Celso a Varazze e amministratore parrocchiale del Pero, dopo l’estate arriverà don Giuseppe Demeterca, quasi 45enne (23 aprile 1976) attualmente parroco della Santissima Annunziata a Spotorno e di sant’Ingazio di Loyola a Tosse. Gli subentrerà don Danilo Grillo, 64 anni, che lascerà quindi l’Unità pastorale di san Francesco da Paola e san Lorenzo nei quartieri savonesi di Villapiana e La Rusca. Qui arriverà invece come parroco don Riccardo Di Gennaro (59 anni), che concluderà il proprio ministero nella parrocchia cittadina di san Giuseppe nell’Oltreletimbro. Il nome del suo successore sarà reso noto in seguito.

Inoltre, dopo la recente scomparsa di don Silvio Delbuono, assume pro tempore l’incarico di rettore del Duomo di N.S. Assunta il vescovo Calogero Marino, il quale ha inoltre nominato canonico della Cattedrale don Agostino Paganessi, 76 anni, già parroco in alcune realtà savonesi (Maria Ausiliatrice e san Filippo Neri) e di san Matteo a Luceto.

Infine il vescovo Marino, dovendo rinnovare il Consiglio di amministrazione dell’Ente ecclesiastico “Santuario di N.S. di Misericordia”, facente parte della convenzione con le Opere sociali, nomina presidente don Giovanni Laiolo, rettore del Santuario e suo legale rappresentante, consiglieri ecclesiastici i sacerdoti Angelo Magnano, Camillo Podda e Marco Fossile e consiglieri laici Lorenzo Prando, Irma Ivaldi e l’architetto Claudio Berruti (designato dall’ente “Opere Sociali di N.S. di Misercordia”). Il Consiglio durerà in carica per tre anni.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.